iscrizionenewslettergif
Sport

Un grande Doni non basta, il Palermo batte 1-0 l’Atalanta

Di Redazione10 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il leader Cristiano Doni è rientrato a Palermo

Il leader Cristiano Doni è rientrato a Palermo

PALERMO — Che peccato, ragazzi. La prima e ultima Atalanta di Bonacina di questa stagione perde per 1-0 in casa del Palermo al termine di una gara equilibrata in cui i nerazzurri avrebbero sicuramente meritato di più.

Ha deciso un calcio di rigore di Cavani al 70′, il fallo di Talamonti sul puntero sudamericano c’è stato anche se il penalty non è solare: Coppola aveva anche intuito la conclusione del rosanero ma la deviazione non è stata sufficiente.

Risultato a parte, segnali incoraggianti dalla Sicilia per il prossimo tecnico Bortolo Mutti. Senza Manfredini e Bellini infortunati e Padoin squalificato, oggi tre perni alla squadra non si possono proprio togliere, l’Atalanta è piaciuta: Cristiano Doni è rientrato dal primo minuto e subito ha sottolineato una volta di più come la sua presenza sia fondamentale.

Bene anche Ferreira Pinto che è rimasto in campo fino al novantesimo al pari dell’altro epurato di Conte Talamonti, Bonacina ha scelto gli uomini migliori a disposizione e le risposte sono arrivate: l’unica conclusione nello specchio della porta di un certo rilievo nella ripresa è stato il rigore di Cavani, per il resto quel Palermo che punta alla Champions League si è difeso a ranghi completi sparacchiando palloni in tribuna mentre i bergamaschi cercavano il recupero disperato.

Nel primo tempo ottime occasioni per Tiribocchi (6′ e 22′) e per i palermitani Budan (16′), Cavani (18′) e Liverani (angolo deviato sulla traversa al 28′) con la partita che al riposo rimane in equilibrio. Dopo un gran tiro da fuori di Doni al 53′ arriva il vantaggio di Cavani e nel finale il forcing atalantino orchestrato da Bonaventura produce soltanto una punizione sul fondo calciata dall’esordiente Chevanton all’87’.

Nei cinque minuti di recupero l’Atalanta prova a regalare al centinaio di fedelissimi scesi in Sicilia il gol del pareggio, Garics viene espulso ingiustamente ma non accade più nulla ed anche se arriva l’undicesima sconfitta della stagione per i colori nerazzurri c’è una reazione del gruppo che lascia ben sperare per il futuro. Con questo approccio, questa voglia ed un pizzico di fortuna non è impossibile centrare la salvezza quando mancano venti partite alla fine.

Palermo – Atalanta 1-0

Marcatori: Cavani(P) Rig. al 70′

Palermo: Sirigu, Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti, Nocerino (88′ Bertolo), Liverani, Migliaccio, Simplicio (55′ Pastore), Budan (46′ Succi), Cavani. All. Delio Rossi.

Atalanta: Coppola, Garics, Talamonti, Capelli, Peluso, Ferreira Pinto, De Ascentis, Guarente (79′ Bonaventura), Valdes (55′ Ceravolo), Doni, Tiribocchi (84′ Chevanton). All. Bonacina.

Fabio Gennari

Doppio Ruopolo e l’Albinoleffe vola: 2-0 alla Reggina

Il primo gol di Ruopolo (foto Mariani) BERGAMO -- L'Albinoleffe c'è. Il terzo 2-0 consecutivo regala agli uomini di Mondonico altri tre ...

Buona gara dei nerazzurri: Capelli e Pinto protagonisti

Ferreira Pinto, ottimo il suo rinetro a Palermo PALERMO -- L'unico aspetto negativo è la sconfitta. I cinici diranno che è determinante nei ...