iscrizionenewslettergif
Politica

Tentorio: tre motivi per dire “sì” al direttore generale

Di Redazione8 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio

BERGAMO — “Desidero esporre le ragioni del mio totale dissenso rispetto all’invito formulato dal capogruppo del PD Elena Carnevali a non procedere alla nomina di un direttore generale nel Comune di Bergamo”. E’ la risposto del sindaco Tentorio alle rimostranze sollevate dal centrosinistra in ordine all’ipotesi di introdurre un direttore generale per far funzionare meglio la macchina operativa di Palazzo Frizzoni.

Secondo quanto affermato dal capogruppo del Partito democratico la legge Finanziaria 2010 avrebbe abolito questo ruolo perché fonte di spese elevate e inutili. Il sindaco Tentorio la pensa diversamente. “In primo luogo – spiega Palazzo Frizzoni in un comunicato – la legge finanziaria 2010 prevede l’eliminazione della figura del direttore generale, ma solo per comuni che andranno alle elezioni negli anni futuri (perché per essi verranno stabilite norme particolari: si parla per esempio di escludere solo i comuni di minori dimensioni). L’eliminazione dunque non vale assolutamente per Bergamo. Se il Parlamento ha voluto decidere così, avrà avuto le sue buone ragioni. E Bergamo obbedisce alla legge”.

“La spesa globale per il segretario generale e per il direttore generale sarà assolutamente in linea (speriamo anche qualcosa di meno) rispetto a quanto speso dalla precedente Amministrazione per il segretario generale e per il direttore operativo”, prosegue Tentorio. “Comunque non condivido assolutamente la valutazione che il personale dipendente – di qualsiasi livello – sia un costo; lo ritengo al contrario un elemento essenziale per la produzione dei servizi ai cittadini, ovviamente se ha la richiesta professionalità”.

Obiettivi e intenzioni: il sindaco Tentorio sette mesi dopo

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio BERGAMO -- Disponibile e affabile. Chiaro nelle idee e molto concreto. A 210 giorni dal ...

Prima uscita pubblica di Berlusconi senza cerotti

Silvio Berlusconi per la prima volta in pubblico senza bende MOUGINS, Francia -- Prima uscita in pubblico del premier italiano Silvio Berlusconi. A una ventina ...