iscrizionenewslettergif
Scuola

Alunni stranieri: tetto del 30 per cento nelle classi

Di Redazione8 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini

Il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini

Scatta dal prossimo anno scolastico il tetto del 30 per cento per gli alunni stranieri nelle classi. Lo prevede una nota inviata dal ministero dell’Istruzione a tutte le scuole.

Il limite previsto entrerà in vigore in modo graduale. Verrà infatti introdotto a partire dalle classi prime sia della scuola primaria sia della scuola secondaria, di primo e di secondo grado. “E’ un modo utile per favorire l’integrazione, perché grazie a questo limite si evita la formazione di «classi ghetto» con soli alunni stranieri” ha spiegato il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini.

Il ministero assegnerà risorse finanziarie ad hoc alle scuole per l’inserimento di bambini stranieri e ulteriori finanziamenti saranno previsti per le scuole dei territori con alta presenza di cittadini stranieri. Per evitare concentrazioni di iscrizioni di alunni stranieri si dovranno realizzare accordi di rete tra le scuole e gli Enti locali.

Gli Uffici scolastici regionali, di intesa con gli Enti territoriali, comunque, potranno autonomamente definire quanti bambini stranieri per classe si potranno iscrivere alle scuole del proprio territorio. Il limite del 30 per cento potrà essere innalzato a fronte della presenza di alunni stranieri già in possesso delle adeguate competenze linguistiche. E lo stesso limite potrà, invece, essere ridotto a fronte della presenza di alunni stranieri che dimostrino all’atto dell’iscrizione una padronanza della lingua italiana ancora inadeguata a una compiuta partecipazione all’attività didattica, e comunque a fronte di particolari e documentate complessità.

Per il ministro Gelmini, la presenza di alunni stranieri nella scuola italiana “non è certo un problema di razzismo ma un problema soprattutto didattico” aggiungendo come spesso nel dibattito sul tema ci si è divisi “agitando una ingiustificata polemica di tipo ideologico”.

Lettera a un giovane soldato italiano all’estero

I nostri soldati all'estero Venerdì 11 dicembre 2009 alle ore 11, presso il Centro di Formazione di Ubi Banca, ...

Essere genitori nel consiglio d’Istituto

Doppio incontro per i genitori nei consigli d'Istituto In continuità con il programma 2009/2010 del gruppo di lavoro sulla collaborazione scuola-famiglie, che ha ...