iscrizionenewslettergif
Sport

Contestazione dei tifosi: Conte colpito al volto da un ceffone

Di Redazione6 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La contestazione dei tifosi atalantini

La contestazione dei tifosi atalantini

updated BERGAMO — Dopo una partita dai nervi tesissimi, in cui l’allenatore Antonio Conte ha persino zittito il pubblico che lo contestava, e la sconfitta dell’Atalanta, i tifosi nerazzurri hanno inscenato una plateale protesta fuori dagli spogliatoi.

Circa 500 tifosi hanno urlato cori e insulti. Un folto cordone di agenti di polizia in assetto anti-sommossa ha predisposto un servizio di ordine pubblico per evitare il contatto fra la tifoseria e la squadra.

Dopo l’annuncio del silenzio stampa, i giocatori sono sfilati all’esterno degli spogliatoi e quattro di loro hanno affrontato i tifosi. Doni, Tiribocchi, Manfredini e Bellini si sono presentati all’esterno dei cancelli per parlare con la gente ma subito sono rientrati: i contestatori volevano parlare con tutti, i quattro sono quindi tornati negli spogliatoi e dopo una ventina di minuti gran parte dei giocatori è uscita.

Cori e insulti hanno accolto i vari Guarente, Acquafresca e tutti gli altri, subito dopo i protagonisti del campo è toccato alla società: il direttore sportivo Carlo Osti attorno alle 18 ha deciso di rompere gli indugi e presentarsi all’esterno dello stadio.

La gente, tanti ultras ma anche moltissimi tifosi offesi dalla reazione avuta da Conte subito dopo l’intervallo, ha chiesto a gran voce un confronto proprio con il tecnico e attorno alle 18.30 è stata accontentata. Quando Antonio Conte è spuntato dal cancello sono volate parole grosse, davanti ad un Carlo Osti praticamente immobile i tifosi hanno urlato di tutto e il tecnico salentino ha risposto per le rime senza ritrattare la plateale reazione vista sul campo.

La tensione è salita alle stelle, sembra che Conte abbia risposto alle invettive insultando alcuni dei presenti e nel parapiglia sarebbe volato anche un ceffone nei confronti del tecnico: prima che la situazione degenerasse le forze dell’ordine hanno riportato l’allenatore imbufalito nella zona degli spogliatoi.

A questo punto sono attese novità importanti nelle prossime ore. E’ difficile interpretare il confronto con la società che ha preceduto l’uscita di Conte in mezzo ai tifosi, alcuni testimoni avrebbero sentito pronunciare al tecnico la frase “Me ne vado” e resta da capire se le dimissioni siano la soluzione più vicina.

Fabio Gennari

Atalanta, la partita della svolta finisce in disastro: col Napoli 0-2

Acquafresca passa davanti a Conte dopo la sostituzione BERGAMO -- Serviva la scossa, la reazione, un risultato positivo per muovere la classifica. E' ...

Atalanta: Conte si dimette, squadra affidata a Bonacina

Walter Bonacina ZINGONIA -- Ore 10.15, arrivano le prime conferme. E' Walter Bonacina l'uomo chiamato a prendere ...