iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi, 2010 anno delle riforme: giustizia, scuola, fisco

Di Redazione6 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ARCORE — 2010 anno delle riforme. E’ questa almeno l’intenzione del premier Silvio Berlusconi che, dopo essersi rimesso dall’aggressione di Piazza Duomo, rilancia su argomenti prettamente politici. Sul tavolo del governo la riforma della giustizia, quella della scuola e un programma di riforma fiscale per ridurre le tasse.

“Andremo avanti con determinazione e senza esitazioni”, ha detto il presidente del Consiglio, ricordando agli esponenti del Pdl come l’appuntamento delle Regionali sia una prova decisiva “in questo momento difficile dove il terrorismo internazionale è tornato a farsi sentire. Noi dobbiamo essere uniti e fare da esempio. Dobbiamo essere il partito dell’amore che combatte contro chi diffonde odio”.

Quanto alll’opposizione il premier ha auspicato una collaborazione. “Spero che collaborino a fare le riforme – ha detto Berlusconi – altrimenti andremo comunque avanti da soli”.

Berlusconi si trova in Provenza, a casa di sua figlia Marina, e si è detto pronto al rientro in grande stile. “Mi sento fisicamente in forma e sono di buon umore. Ora sono con mia figlia Marina e con i nipotini, nei prossimi giorni tornerò al lavoro a Roma, in vista delle Regionali sulle quali mi impegnerò assiduamente”.

Arnoldi: la montagna ha bisogno di più attenzione

Gianantonio Arnoldi BERGAMO -- E' passato alla storia come l'autore della legge sulla sicurezza in montagna, quella ...

Regionali: l’Italia dei Valori rompe col Partito Democratico

Antonio Di Pietro "A due giorni di distanza della lettera che il nostro presidente Antonio Di Pietro ha ...