iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, la partita della svolta finisce in disastro: col Napoli 0-2

Di Redazione6 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Acquafresca passa davanti a Conte dopo la sostituzione

Acquafresca passa davanti a Conte dopo la sostituzione

BERGAMO — Serviva la scossa, la reazione, un risultato positivo per muovere la classifica. E’ finita 2-0 per il Napoli, il penultimo posto in graduatoria ora è realtà e la contestazione dei tifosi adesso si fa sentire. Prova negativa dell’Atalanta, il buon inizio di gara aveva illuso ma la condotta dei nerazzurri, insieme alle scelte tecniche di formazione, giustificano una sconfitta pesante e sinceramente giusta.

Conte schiera l’undici annunciato, la sorpresa è l’esclusione anche dalla panchina di Ferreira Pinto: appare ormai evidente che le condizioni del forte esterno brasiliano non sono sufficientemente buone per poterlo considerare come un’arma da sfruttare anche a gara iniziata.

L’Atalanta parte bene, Ceravolo e Padoin nei primi minuti si fanno vedere molto ma è il Napoli a passare subito con un gran gol di Quagliarella: al 7′ l’attaccante napoletano spara un destro dai 35 metri che sorprende Coppola e si infila all’incrocio dei pali.

La reazione nerazzurra è affidata a Robert Acquafresca, all’11’ l’attaccante nerazzurro va via sulla sinistra e lascia partire un destro a giro deviato in corner dalla schiena di Campagnaro: il Napoli non resta a guardare ed un appoggio sbagliato di Cera volo per Garics libera Aronica al tiro, sinistro violenta e risposta plastica in tuffo di Coppola.

Il pericolo numero uno dei partenopei è sicuramente Quagliarella, su cross di Maggio l’attaccante della Nazionale incorna benissimo al 17′ sfiorando l’incrocio dei pali; Guarente al 18′ calibra bene un corner dalla destra, Bianco anticipa De Sanctis ma non trova la porta: la gara è piacevole, i nerazzurri dimostrano di essere in partita nonostante lo svantaggio.

Conte è costretto al primo cambio prima del 20′, Manfredini accusa un problema muscolare al polpaccio sinistro e al suo posto entra Peluso con Talamonti tenuto ancora fuori. La spinta dei nerazzurri verso la metà del tempo si affievolisce un po’, ci vuole una fiammata della coppia Ceravolo – Tiribocchi per ravvivare il pubblico con il destro del numero 90 nerazzurro al 26′ bloccato a terra da De Sanctis. L’Atalanta non reagisce il pubblico si fa sentire e due nomi salgono altissimi al cielo del Comunale: Cristiano Doni e Josè Talamonti, vengono invocati a gran voce, quando è il capitano ad essere acclamato il coro unisce tutto lo stadio.

Fortunatamente il Napoli in contropiede sbaglia spesso la misura dei passaggi, Coppola vola ancora a deviare una punizione di Gargano dal limite ben indirizzata poco prima del riposo.

I nerazzurri rientrano in campo prima degli altri, Conte applaude prima la curva e poi affronta a muso duro battendosi la mano sul petto le rimostranze della tribuna: Valdes e Chevanton vengono mandati subito a scaldarsi, Doni rientra per ultimo ma resta in panchina.

La curva urla, i giocatori sembrano più grintosi e Guartente al 48′ chiama De Sanctis alla parata con un sinistro da fuori: il Napoli è Quagliarella-dipendente, al 49′ ci vuole un’uscita perentoria di Coppola per evitare il suo raddoppio. Cristiano Doni inizia il riscaldamento ma al 58′ arriva la mazzata: Lavezzi crea scompiglio e conquista un angolo, l”incornata di Pazienza gela il Comunale per un 2-0 pesantissimo.

Al 67′ entrano Doni per Acquafresca e Valdes per Garics, la musica non cambia e la gara si trascina stancamente verso la fine.

Atalanta – Napoli 0-2
Atalanta (4-4-2): Coppola, Garics (67′ Valdes), Bianco, Manfredini (19′ Peluso), Bellini, Padoin, De Ascentis, Guarente, Ceravolo, Acquafresca (67′ Doni), Tiribocchi. All.: Conte
Napoli (3-5-2): De Sanctis, Campagnaro, Rinaudo (53′ Zuniga), Grava, Maggio, Pazienza, Gargano, Aronica, Hamsik (63′ Cigarini), Lavezzi (80′ Datolo), Quagliarella. All.: Mazzarri
Reti: 7′ Quagliarella(N), 58′ Pazienza(N)
Ammonizioni: Bianco(A), Tiribocchi(A), Padoin(A), Doni(A), Aronica(N)

Fabio Gennari

Atalanta, due sole sufficienze: Coppola e Bellini

Antonio Conte durante la partita (foto Mariani) BERGAMO -- E' difficile, al termine di una partita del genere, salvare qualcuno. Il ruolino ...

Contestazione dei tifosi: Conte colpito al volto da un ceffone

La contestazione dei tifosi atalantini updated BERGAMO -- Dopo una partita dai nervi tesissimi, in cui l'allenatore Antonio Conte ha ...