iscrizionenewslettergif
Provincia

Sedici nuovi “locali storici” a Bergamo e provincia

Di Redazione24 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ristorante Ponte di Briolo

Il ristorante Ponte di Briolo

BERGAMO — La Regione Lombardia ha riconosciuto sedici nuove attività storiche per la provincia di Bergamo: due in città e quattordici in provincia. Le nuove attività, classificate in “insegne storiche e di tradizione”, “locali/negozi storici”, “storica attività”, verranno inseriti nel Registro regionale, istituito dalla Regione, con l’obiettivo di censire, riconoscere, tutelare, valorizzare e promuovere attivamente il patrimonio storico, culturale ed economico costituito dai luoghi storici del commercio, secondo quanto stabilito dal bando “Modalità di riconoscimento e valorizzazione dei luoghi storici del commercio in Lombardia” pubblicato nel gennaio del 2009.

Delle sedici attività una ha ricevuto la qualifica di “ insegna storica di tradizione”: l’Antica Osteria Forno di Brembilla, fondata nel 1811. Cinque sono state classificate come locale/negozio storico: Ristorante al Tram di Sarnico (1951), Ristorante Ponte di Briolo di Valbrembo (1927), Ottica Tironi di via Tasso a Bergamo (1899), Farmacia Terni di via Monte Grappa a Bergamo (1845) e Barbiere Fratus di Dalmine (1958). Sono invece dieci le “storiche attività”: Ristorante Palanca di Almenno San Salvatore (1927), Ristorante Albergo Libia di Fino del Monte (1912), Trattoria Pascoletto di Mozzo (1910), LeglerMarket di Ponte San Pietro (1901), Ottica Rigotti di Ponte San Pietro (1935), Jolly Market di Sant’Omobono Terme (1929), Taverna 800 di Sant’Omobono Terme (1934), Albergo Ristorante della Torre di Trescore Balneario (1898), Ferramenta e Casalinghi Gualini di Trescore Balneario (1893) e Bar Taverna Costa di Zogno (1932).

In totale la nostra provincia ha 73 negozi storici, di cui tre insegne storiche e di tradizione, 24 tra negozi e locali storici e 46 storiche attività.

Per promuovere il marchio delle insegne storiche, dei negozi/locali storici e delle storiche attività bergamasche, è stato costituito in Ascom un coordinamento, presieduto da Alessandro Riva, titolare del negozio storico “Riva Gioielli Argenti Antichi”. Grazie al lavoro del Coordinamento, le attività storiche bergamasche sono state pubblicate in apposite guide edite dal Touring Club.

Un nuovo bando a sostegno degli esercizi storici verrà avviato dalla Regione Lombardia a fine gennaio/inizio febbraio 2010.

Slavine a Cusio e Ardesio: nessun danno

Sciatori sulle piste CUSIO -- Le neve, tanta, poi la pioggia, abbondante e le temperature in risalita. In ...

Soffitto a rischio crollo: chiusa l’elementare di Dorga

Una bellissima immagine della frazione di Dorga, affacciata sulla Presolana CASTIONE -- Brutta sorpresa per gli alunni della scuola elementare di Dorga, la frazione di ...