iscrizionenewslettergif
Sport

“Bocia” scarcerato: a processo il prossimo 3 febbraio

Di Redazione22 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Claudio "Bocia" Galimberti

Claudio "Bocia" Galimberti

BERGAMO — Voglia di scontri? Intenzioni bellicose? Semplicemente, un saluto alla fidanzata. Claudio “Bocia” Galimberti è stato rilasciato dopo la giornata di fermo passata in Questura. L’arresto differito avvenuto lunedì mattina è stato seguito oggi dal processo per direttissima che non ha portato ad alcuna condanna.

Il “Bocia” è stato colpito il 30 settembre scorso da un Daspo di 5 anni, per lui il divieto di recarsi allo stadio vale sia quando gioca l’Atalanta che anche in occasione delle partite interne dell’Albinoleffe. Proprio i seriani sabato giocavano a Bergamo contro l’Empoli e la presenza di Galimberti vicino allo stadio, rilevata dai sistemi di sorveglianza, aveva fatto scattare il provvedimento di fermo.

Davanti al giudice il leader della Curva Nord ha però spiegato i suoi motivi e gli intenti erano tutt’altro che pericolosi. “Non sapevo che l’incontro si stava disputando-ha detto Galimberti-, credevo che la nevicata avesse causato il rinvio come successo su molti altri campi. Sono passato a salutare la mia fidanzata che lavora proprio nel bar vicino allo stadio e poi me ne sono andato”.

Il processo è stato rinviato al prossimo 3 febbraio e per il “Bocia” ci sarà l’obbligo di firma in caserma tre volte la settimana.

Fabio Gennari

Atalanta, arrestato Claudio “Bocia” Galimberti

Claudio "Bocia" Galimberti updated BERGAMO -- Claudio Galimberti, leader della Curva Nord di Bergamo e meglio conosciuto come ...

Atalanta: e se il mercato acquisti fosse già finito?

Il neo acquisto nerazzurro Chevanton BERGAMO -- E se il tanto chiacchierato mercato atalantino fosse già finito? Ogni anno le ...