iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ospedali Riuniti: dodici indagati per la morte del neonato

Di Redazione18 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli Ospedali Riuniti di Bergamo

Gli Ospedali Riuniti di Bergamo

BERGAMO — Sono 12 le persone iscritte nel registro degli indagati per la morte del neonato avvenuta martedì agli ospedali Riuniti di Bergamo. Il piccolo era morto per cause ancora da chiarire, due ore dopo essere venuto al mondo da un parto cesareo.

I genitori, residenti a Mapello, avevano presentato un esposto alla magistratura. Il sostituto procuratore titolare dell’inchiesta Carmen Pugliese ha aperto un fascicolo da cui risultano indagate una dozzina di persone. Le loro generalità non sono state ancora diffuse.

Intanto, martedì prossimo sul corpo del povero bimbo verrà eseguita un’autopsia dal professor Antonio Osculati, dell’Istituto di medicina legale di Varese.

Secondo quanto trapelato finora, la gestazione del piccolo era stata regolare. Durante la gravidanza, il bambino non avrebbe mostrato alcun problema, così come del tutto normali sarebbero state le ecografie durante i mesi scorsi. Nulla dunque lasciava presagire la possibilità di complicazioni fatali.

Il primogenito della coppia di Mapello è venuto alla luce intorno alle 9, dopo un taglio cesareo. Venti minuti dopo ha accusato i primi sintomi di malore. Il piccolo è andato in arresto respiratorio e pochi secondi dopo in arresto cardiaco. Subito intubato e portato in terapia intensiva neonatale, il povero bimbo non è riuscito a superare la crisi.

LEGGI ANCHE
Tragedia ai Riuniti: neonato muore due ore dopo il parto

Maltempo: freddo e possibili nevicate anche in pianura

La nevicata dello scorso anno BERGAMO -- Una vasta area depressionaria transiterà rapidamente sulla Lombardia questa notte e fino al ...

Seconda spruzzata di neve, pochi disagi in città

Un abitante di Bergamo impegnato a spargere sale all'entrata della sua abitazione CENTRO CITTA' -- Era ampiamente prevista ed è arrivata. La neve ha fatto la sua ...