iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Sabato in piazza Matteotti per Berlusconi: il Pdl incassa l’adesione dell’Udc

Di Redazione17 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le bandiere del Pdl

Le bandiere del Pdl

BERGAMO — Una grande manifestazione in piazza per festeggiare il Natale ed esprimere vicinanza e solidarietà al premier Silvio Berlusconi. Con questo spirito, il coordinamento provinciale del Popolo della Libertà, ha organizzato per sabato 19 dicembre, alle 16, in Piazza Matteotti a Bergamo (davanti al Comune) una Festa di Natale con musica, canti, e sorprese.

Nel corso del pomeriggio si alterneranno momenti musicali, interventi dei parlamentari, consiglieri regionali, provinciali e comunali bergamaschi. Durante la manifestazione sarà possibile lasciare dei messaggi che verranno consegnati personalmente a Berlusconi.

“Il Popolo della Libertà di Bergamo invita tutti i cittadini a partecipare a questo evento in piazza – spiega il coordinatore provinciale del Pdl Carlo Saffioti – nato con la volontà di festeggiare il Natale tutti insieme e per dare un segnale di apertura del partito alla città. Il Pdl vuole essere un punto di riferimento per la sua gente. Inoltre, alla luce del recente fatto criminoso contro il premier e sull’onda dei messaggi e delle telefonate di solidarietà arrivate in questi giorni al partito, abbiamo deciso di unire alla festa di Natale una manifestazione a sostegno del presidente Silvio Berlusconi. Un evento che vuole essere aperto a tutti, anche agli esponenti e rappresentati di altre parti politiche, per diventare, insieme, protagonisti di un cambio di clima. Con questo momento di incontro vogliamo raccogliere l’invito del presidente Berlusconi di proseguire “sicuri e sereni” nella realizzazione dei progetti messi in campo”.

In piazza con per la festa di solidarietà a Berlusconi ci sarà anche l’Udc di Bergamo. Lo ha annunciato il segretario cittadino Massimo Fabretti. Fabretti consegnerà a Saffioti una lettera in cui il suo partito esprime rammarico e ferma condanna per quanto accaduto al premier. “Abbiamo assistito a un episodio di violenza intollerabile – ha detto il segretario cittadino dell’Udc – così come ci sono parse fuori luogo e distanti dal modo di pensare dei cittadini democratici alcune dichiarazione a posteriori. A questi toni esacerbati, che fanno assumere forme improprie alla politica italiana, i centristi rispondono con la fermezza, il buonsenso e la moderazione che ha sempre caratterizzato l’Udc. Per questo scenderemo in piazza accanto al Popolo della Libertà nella manifestazione di sabato”.

I deputati leghisti “ambasciatori” di prelibatezze orobiche

Da sinistra (pardon), Vanalli, Consiglio, gentil donzella, Pirovano e Stucchi ROMA -- Far vedere a Roma quanto di buono si produce a Bergamo. E' la ...

Accademia Gdf, il Pd all’attacco: decisione sconsiderata

Giovanni Sanga ROMA -- I deputati bergamaschi del Partito Democratico Giovanni Sanga e Antonio Misiani hanno presentato ...