iscrizionenewslettergif
Politica

Il portavoce Bonaiuti: Berlusconi teme altri attacchi

Di Redazione15 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Polizia fuori dal San Raffaele

La Polizia fuori dal San Raffaele

MILANO — La notte è passata tranquilla al San Raffaele per il premier Silvio Berlusconi, Ma l’allarme stavolta arriva dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti, che in collegamento telefonico con il Tg1, ha detto che il premier teme nuove aggressioni.

“Tutti noi temiamo proprio questo e glielo abbiamo detto altre volte – ha spiegato Bonaiuti – però togliere a Berlusconi il contatto con la gente, questo contatto umano che lo rende irripetibile rispetto ad altri vecchi leader politici sarebbe impossibile, non avremmo più il Berlusconi leone combattente che è sempre stato”.

“È la chiave del suo successo personale e del suo carisma – ha aggiunto il braccio destro del premier – sarà quindi una lotta titanica tra chi cercherà di dirgli attento, prudenza, e lui che invece cercherà sempre di parlare con tutti e di dare attenzione a tutti”.

Il presidente ha ripreso a lavorare? Viene chiesto a Bonaiuti. “Anche questo è un problema perchè tenere lontano dal lavoro Berlusconi è un qualcosa di estremamente difficoltoso, è come quando arrivano le visite e si cerca di limitarle: lui vorrebbe vedere tutti e salutare tutti. Con il lavoro è uguale: lui ha vissuto tutta la vita lavorando, è un lavoratore nato, quindi togliergli la possibilità di lavorare significa togliergli qualche cosa che gli sta molto a cuore”.

Ordinanza accattonaggio: Tentorio risponde agli attacchi del centrosinistra

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio BERGAMO -- "In seguito alle polemiche innescate dalla minoranza riguardo l’ordinanza antiaccattonaggio firmata dal sindaco ...

Formigoni: chiudere i siti che inneggiano alla violenza

Roberto Formigoni MILANO -- "Così come accade con i siti pedo-pornografici, anche le pagine internet che inneggiano ...