iscrizionenewslettergif
Politica

Bossi: l’aggressione al premier è un atto di terrorismo

Di Redazione13 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Berlusconi ferito, nell'auto che lo porterà al San Raffaele

Berlusconi ferito, nell'auto che lo porterà al San Raffaele

MILANO — “Quello che hanno fatto a Berlusconi è un atto di terrorismo”. Lo ha detto il leader della Lega Nord Umberto Bossi subito dopo l’aggressione al premier avvenuta in serata a Milano.

Unanime lo sdegno dal mondo politico. Secondo il presidente della Camera Gianfranco Fini si tratta di un “gesto gravissimo”. Per il presidente del Senato Renato Schifani “di un’offesa agli italiani”.

Il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha detto che l’aggressione a Berlusconi “e’ frutto della politica dell’odio”. Dal Pdl forti critiche anche alla posizione espressa da Di Pietro. Il leader dell’Italia dei Valori ha detto che ”condanniamo aggressione ma avevo avvertito che c’era rischio che saltassero i nervi per colpa di Berlusconi stesso”.

Per Bersani (Pd) “l’aggressione al premier è un gesto inqualificabile”. Per il centrista Casini ” va espressa solidarietà al premier, senza se e senza ma”. “Solidarietà al premier” anche dall’Associazione nazionale magistrati.

Berlusconi aggredito da un folle in Piazza Duomo

ansa174460971312205353_big MILANO -- Si è avvicinato furtivamente mentre il presidente del Consiglio, sceso tra al folla, ...

Abbiamo visto Berlusconi insanguinato: il racconto di due testimoni bergamasche

L'attimo in cui il folle ha scagliato l'oggetto contro il presidente Berlusconi MILANO -- Vogliamo testimoniare la nostra indignazione e la vergogna della stragrande maggioranza dei cittadini ...