iscrizionenewslettergif
Sport

Conte stizzito: il rientro di Doni? Ridicolo parlarne ora

Di Redazione9 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Conte

Antonio Conte

ZINGONIA — Conferenza stampa elettrica di Antonio Conte. Il lungo pomeriggio del tecnico nerazzurro inizia presto, un lungo colloquio con il direttore sportivo Carlo Osti e Francesca Ruggeri ha fatto slittare di oltre un’ora l’incontro con la stampa.

Diversamente dal solito, gli incontri con la stampa di Conte quasi sempre superano i trenta minuti, è subito chiaro come ci sia poca voglia di rispondere alle domande. I dettagli? Eccoli.

Mister, a Firenze una brutta sconfitta e ora arriva l’Inter…
La prestazione offerta contro i viola non è stata all’altezza, abbiamo perso con una grande squadra e posso dire che niente e nessuno potrà scoraggiarmi. Domenica arriva l’Inter, proveremo con tutte le nostre forze a fare risultato. Ho visto gare positive a Siena e in casa contro la Roma, domenica scorsa decisamente no.

Fuori ci sono tanti tifosi, l’aria che si respira non è delle migliori…
Non ho problemi se vogliono venire a vedere il nostro lavoro, ogni giorno ci mettiamo impegno ed il massimo sforzo ma in questo momento i risultati non ci confortano nelle partite di Campionato. Qualcuno mi chiede anche della presenza di Osti, mi sono confrontato con lui come faccio spesso.

Avete parlato anche dei rinforzi per gennaio?
L’Atalanta ha problemi dall’inizio della stagione, se così non fosse nessuno mi avrebbe chiamato a guidare questa squadra. Domenica ho parlato di arrivi, a volte sbaglio anche io ad affrontare certi argomenti davanti ai giornalisti perché sono superflui. Ho fiducia nel gruppo che alleno e dobbiamo pensare solo a lavorare.

A dire il vero qualche rumors parla di rapporti difficili con il gruppo. Doni, ad esempio, rientra con l’Inter?
Sinceramente sono domande che non meritano risposta. Scrivere articoli basandosi sulle chiacchiere da bar è facile, mi piacerebbe farlo qualche volta ma poi mi verrebbe detto che non ne sono capace e di tornare a fare l’allenatore. Avete sempre lo stesso dubbio, parlare al martedì della formazione per la domenica è ridicolo.

Dopo una manciata di minuti Conte scappa nello spogliatoio, il confronto con la squadra prima ed i tifosi poi è imminente. Cristiano Doni ha svolto un allenamento differenziato, uscendo dal campo si è toccato ripetutamente la coscia dolorante e le speranze di vederlo rientrare contro i nerazzurri di Mourinho sono francamente poche.

Fabio Gennari

Atalanta, contestate squadra e società: gli ultras con Conte

I tifosi assiepati davanti al cancello di Zingonia (foto Mariani) ZINGONIA -- Gli ultras dell'Atalanta sono con Antonio Conte. La ripresa degli allenamenti al centro ...

La Foppa si sveglia in tempo: successo per 3-2 in Champions

La gioia di Bergamo a fine gara BERGAMO -- Gli aggettivi stanno finendo. Li abbiamo usati quasi tutti, siamo solo a metà ...