iscrizionenewslettergif
Politica

Albino, 600 firme in tre ore: la Lega contro l’ipotesi del centro islamico

Di Redazione8 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bandiere al gazebo della Lega

Bandiere al gazebo della Lega

ALBINO — Di Islam e islamici dalle parti di Albino pare proprio non ne vogliano sentir parlare. in meno di tre ore il gazebo della Lega ha raccolto oltre 600 firme contro ogni ipotesi d’insediamento di centri culturali islamici, minareti o moschee sul territorio comunale.

Al gazebo erano presenti alcuni esponenti di spicco della Lega Nord bergamasca, deputati, consiglieri regionali e provinciali e il segretario provinciale Cristian Invernizzi.

La mobilitazione di Sabato 5 Dicembre era finalizzata ad informare i cittadini sul rito che i fedeli musulmani hanno celebrato al Palazzetto dello Sport e per dire un secco “No” ad eventuali centri islamici e moschee ad Albino.

Secondo gli organizzatori si è rivelata un successo. Dalle 15 alle 18 il gazebo del Carroccio ha registrato una grande affluenza di cittadini che hanno sottoscritto la petizione e altrettanti hanno firmato per il mantenimento del crocefisso negli edifici pubblici.

Il direttivo leghista del capoluogo seriano fa sapere che la petizione continuerà così come proseguiranno le iniziative territoriali.

Leggi la petizione

Pdl in piazza per spiegare i miglioramenti al Pgt

Sono 800mila secondo il Pdl i metri cubi tagliati dal Piano di governo del territorio BERGAMO -- Terminata la maratona consiliare per l'approvazione definitiva del PGT della città di Bergamo, ...

ABB: i deputati della Lega chiedono l’intervento dei ministri

Il parlamentare bergamasco della Lega Giacomo Stucchi ROMA -- Il piano di ristrutturazione della ABB di Dalmine che prevede 248 esuberi preoccupa ...