iscrizionenewslettergif
Poesie

“Ti scrivo da Parigi” di Lionel Attuly

Di Redazione3 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Non ho distolto il gesto
d’una mano
timida e bugiarda e senza forza
come già stanca
che voleva respingere la mia
e che poteva soltanto
per soffocar la mia preghiera
premere più forte le mie labbra
contro un cuore turbato.

“Furtiva mano di un fantasma occulto” di Pessoa

buioFurtiva mano di un fantasma occulto fra le pieghe del buio e del torpore mi scuote, e ...

“La fuga” di Alda Merini

notteLasciami alle mie notti ed ai miei benefici di peccato, lasciami nell’errore se decantarmi è compito di Dio! So ...