iscrizionenewslettergif
Politica

Galleria Conca d’Oro: l’assessore replica a Federconsumatori

Di Redazione3 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Alessio Saltarelli

L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Alessio Saltarelli

BERGAMO — Nei giorni scorsi la Federconsumatori ha diffuso un comunicato in cui criticava aspramente la sistemazione della Galleria Conca d’oro, in pieno centro città, apostrofandola come un “buco nell’acqua, un pannicello caldo usato impropriamente per curare una malattia grave”. Nello stesso documento si invitava il Comune a rivedere il progetto “prima di spendere i soldi della collettività”. Oggi è arrivata la dura replica dell’assessore ai Lavori pubblici Alessio Salterelli. Ecco il testo.

Gentile Signor Umberti Dolci,
leggendo il contenuto del Suo comunicato in merito a quanto in oggetto indicato non posso che rimanere esterefatto a fronte della Sua proposta di realizzazione di un percorso protetto dagli agenti atmosferici ed inquinanti all’interno della galleria per pedoni e ciclisti.
Sono quindi costretto a replicare facendo alcune considerazioni e cioè:
1. sono d’accordo con Lei che la galleria Conca D’Oro rappresenti “un’importante via di comunicazione attraverso la città”;
2. sono d’accordo con Lei che da anni la galleria sia stata oggetto di molteplici discussioni e di tentativi di risoluzione delle problematiche alla stessa connesse senza peraltro giungere a tutt’oggi ad una risoluzione del problema;
3. non sono d’accordo con Lei quando ancora una volta critica, peraltro senza conoscere il progetto e l’insieme delle discussioni, degli incontri, degli approfondimenti che hanno preceduto lo stesso e che hanno portato ad approvare quanto progettato e condiviso;
4. non sono d’accordo con Lei quando suggerisce di coinvolgere gli ordini professionali degli Architetti e degli Ingegneri, tenuto conto che ovviamente il progetto approvato è stato redatto, discusso attraverso numerosi incontri tecnici e analizzato da un pool di professionisti altamente qualificati appartenenti alle due citate categorie e quindi in possesso di tutti i requisiti per affrontare e risolvere le problematiche legate ad una situazione reale come quella della galleria Conca d’Oro;
5. non sono d’accordo con Lei quando parla genericamente di percorso protetto per pedoni e ciclisti senza peraltro dare indicazioni su come tecnicamente si possa realizzare. Mi sembra comunque il caso di sottolineare come tale ipotesi possa costituire un elemento di pericolo per chi dovesse transitare in tale passaggio obbligato determinando comprensibili problemi di tutela della pubblica sicurezza.
6. non sono d’accordo con Lei quando soggerisce questo percoso obbligato, di fatto irrealizzabile, in quanto si contrapporebbe alla possibilità di favorire il fenomeno di fotocatalisi che si ottiene attraverso l’intonacatura delle pareti laterali con materiale particolare quale il biossido di titanio mediante raggi UVA con abbattimento del biossido di azoto e miglioramento della salubrità dell’aria all’interno della galleria;
7. non sono d’accordo con Lei quando sostiene che gli eventuali aspiratori che si dovessero installare, solo dopo averne verificato la necessità, possano provocare una rumorosità eccessiva senza considerare che oggi giorno esiste la possibilità di mettere in opera aspiratori completamente insonorizzati.
Ritengo pertanto che la soluzione progettata, con riferimento alle risorse indicate, sia oggi la soluzione migliore per incominciare ad affrontare e risolvere le problematiche legate alla galleria Conca D’Oro che hanno sempre portato a molte discussioni e a nessun risultato.
Distinti saluti.

Alessio Saltarelli

Gestione delle acque: il centrosinistra interroga Tentorio

La sede della Bas SII che gestisce le acque del comune di Bergamo Il consigliere comunale del Partito Democratico Giacomo Angeloni ha presentato un'interpellanza al sindaco Tentorio sul ...

Diciassette scuole con impianti non sicuri: il Comune interviene

L'assessore all'Ambiente Massimo Bandera BERGAMO -- Interventi di messa in sicurezza dei quadri elettrici in 17 scuole, asili, materne, ...