iscrizionenewslettergif
Sport

Fiorentina decimata, per l’Atalanta impresa possibile

Di Redazione3 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ex atalantino Riccardo Montolivo

L'ex atalantino Riccardo Montolivo

ZINGONIA — A Firenze sarà dura, durissima. Come sempre. Quest’anno forse, vista la posizione in classifica dell’Atalanta, è ancora peggio rispetto al passato. Un conto è sfidare i viola sul loro campo quando la classifica ti mette di buon umore, diverso è farlo con l’ossessione dei punti. Ovunque.

Quella di domenica però potrebbe essere la classica gemma in mezzo al carbone, la trasferta da ricordare per i moltissimi appassionati atalantini che si stanno già organizzando con pullman e mezzi propri. Tocchiamo ferro ma il vento è cambiato, almeno dal punto di vista medico (parliamo di assenti) l’Atalanta di oggi batte la Fiorentina sei a due.

Mutu, Gamberini, Marchionni, Zanetti squalificato oltre a Dainelli e Jovetic che al massimo andranno in panchina. Conte dovrà rinunciare a Berreto e probabilmente a Radovanovic, dopo settimane in cui la conta dei disponibili si fermava difficilmente a 18 è sicuramente positiva l’abbondanza in vista della trasferta Toscana.

La Fiorentina è l’unica squadra già qualificata agli ottavi di Champions League ma in campionato non sta facendo grandissime cose. Con 21 punti in 14 giornate i gigliati di Prandelli viaggiano a metà classifica, al Franchi hanno conquistato quattro vittorie in sette gare perdendo contro Napoli (1-0) e Parma (3-2).

Reduci da due sconfitte consecutive dopo la sosta, Montolivo e compagni cercano punti per ridare slancio al loro campionato e senza Mutu e Jovetic l’uomo più pericoloso è sicuramente Alberto Gilardino. Dietro al centravanti della Nazionale dovrebbero muoversi Vargas e Santana, sicuramente brutti clienti ma uniche alternative per una Fiorentina in emergenza e con la pressione di dover far punti davanti al pubblico amico.

NOTIZIARIO — Nella consueta amichevole del giovedì successo per 5-0 dell’Atalanta contro l’Olginatese. Mattatore dell’incontro il messicano Layun che negli ultimi venti minuti di gioco, quelli che Conte gli ha concesso, ha infilato una bella tripletta. Crnic (gran gol in pallonetto) e Ferreira Pinto gli altri marcatori della sfida cui non hanno preso parte Doni e Tiribocchi. Solo precauzione per i due attaccanti nerazzurri un po’ affaticati, l’ultimo allenamento a Bergamo in programma venerdì mattina scioglierà ogni riserva sulla loro presenza per domenica.

Fabio Gennari

Al nuotatore Marco Belotti il premio “Atleta Città di Bergamo”

Marco Belotti BERGAMO -- Sarà il nuotatore Marco Belotti l'atleta "bergamasco" dell'anno. Il premio gli sarà conferito ...

Foppa, partenza sprint in Champions: 3-0 a Rijeka

"Piske" Arrighetti in azione RIJEKA, Croazia -- Partenza sprint per la FoppaPedretti Bergamo nella CEV Indesit Champions League. Sul ...