iscrizionenewslettergif
Poesie

“Furtiva mano di un fantasma occulto” di Pessoa

Di Redazione2 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Furtiva mano di un fantasma occulto
fra le pieghe del buio e del torpore
mi scuote, e io mi sveglio, ma nel cuore
notturno non trovo gesto o volto.

Un antico terrore che insepolto
porto nel petto, come da un trono
scende sopra di me senza perdono,
mi fa suo servo senza cenno o insulto.

E sento la mia vita di repente
legata con un filo di Incosciente
a ignota mano diretta nell’ignoto.

Sento che niente sono se non l’ombra
di un volto imperscrutabile nell’ombra:
e per assenza esisto, come il vuoto.

“Canal Grande” di Evgenij Rejn

recensione-canal-grande-venezia-P11870PZDa un palazzo all’altro, dondolando sul vaporetto, guardando la ruggine spenta di un colore bruciato, sotto la pioggia di ...

“Ti scrivo da Parigi” di Lionel Attuly

parigi-08Non ho distolto il gesto d’una mano timida e bugiarda e senza forza come già stanca che voleva respingere ...