iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ex Franco Chiesa: i conti (ri)tornano, previste assunzioni

Di Redazione2 dicembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Chiesa store di Bergamo

Il Chiesa store di Bergamo

BERGAMO — Dopo due mesi di nuova gestione pare che i conti siano migliorati per l’ex “Franco Chiesa”, oggi semplicemente “Chiesa”. La Fisar, società che ha rilevato l’azienda di idrosanitari ha fatto sapere che fra ottobre e novembre il fatturato è cresciuto di 400mila euro, passando da 1,2 a 1,6 milioni di euro, di cui il 65 per cento dalle vendite al banco.

La strategia della nuova Chiesa punterà molto sui sistemi generatori di energia verde come il fotovoltaico, sulle manutenzioni, sfruttando le opportunità offerte dal Piano case della Regione e dall’indotto derivato dall’Expo, e sull’attività di artigiani e idraulici sul territorio.

Stando ai dati presentati, Fisar conta di chiudere il 2009 con un fatturato di 65 milioni di euro. Mentre per il 2010 è prevista un incremento a 105 milioni, che comprende anche le attività dalla “Chiesa” in cui sono previste nuove assunzioni, visto l’organico sottostimato.

Ragazzo morto in motocross: oggi l’autopsia

L'interno di un'ambulanza CALCINATE -- Si è accasciato sul manubrio della moto e poi è caduto, davanti agli ...

Piazza Varsavia, furto da 50mila euro ai danni di un’anziana

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri LORETO -- Le hanno rubato un Rolex e diversi gioielli da 50mila euro che teneva ...