iscrizionenewslettergif
Poesie

“Sensazione” di Arthur Rimbaud

Di Redazione26 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Nelle sere d’estate andrò per i sentieri,
pizzicato dal grano, pestando i fili d’erba;
ne sentirò, sognante, il fresco sotto
i piedi.
E al vento lascerò bagnare la mia testa.

Non dirò più parole, non farò più pensieri:
ma un amore infinito mi salirà nel petto,
e andrò molto lontano, sarò come
uno zingaro,
come una donna per i campi contento.

“Veleggio come un’ombra” di Alda Merini

Ombra-1Veleggio come un'ombra nel sonno del giorno e senza sapere mi riconosco come tanti schierata su un altare per essere ...

“Canal Grande” di Evgenij Rejn

recensione-canal-grande-venezia-P11870PZDa un palazzo all’altro, dondolando sul vaporetto, guardando la ruggine spenta di un colore bruciato, sotto la pioggia di ...