iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Poesie

“Sensazione” di Arthur Rimbaud

Di Redazione26 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Nelle sere d’estate andrò per i sentieri,
pizzicato dal grano, pestando i fili d’erba;
ne sentirò, sognante, il fresco sotto
i piedi.
E al vento lascerò bagnare la mia testa.

Non dirò più parole, non farò più pensieri:
ma un amore infinito mi salirà nel petto,
e andrò molto lontano, sarò come
uno zingaro,
come una donna per i campi contento.

“Veleggio come un’ombra” di Alda Merini

Veleggio come un'ombra nel sonno del giorno e senza sapere mi riconosco come tanti schierata su un altare per essere ...

“Canal Grande” di Evgenij Rejn

Da un palazzo all’altro, dondolando sul vaporetto, guardando la ruggine spenta di un colore bruciato, sotto la pioggia di ...