iscrizionenewslettergif
Politica

Caso Postamat: Stucchi interroga il ministro

Di Redazione26 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il deputato della Lega Giacomo Stucchi

Il deputato della Lega Giacomo Stucchi

ROMA — Il caso dei postamat che addebitano cifre centuplicate e mai spese finisce in parlamento. Il deputato bergamasco della Lega Giacomo Stucchi insieme ai colleghi Ettore Pirovano, Nunziante Consiglio e Periguido Vanalli ha presentato un’interrogazione al Ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola in merito alla vicenda.

“I correntisti di Poste Italiane – si legge nel documento – hanno avuto la spiacevole sorpresa di vedersi addebitare le somme moltiplicate per 100, relative ai pagamenti effettuati con le carte Bancomat della società o a prelievi fatti presso gli sportelli Postamat nei giorni 19 e 20 novembre 2009”.

La direzione di Poste Italiane sostiene che gli errori sono dipesi da “un’anomalia contabile” e che verranno ripristinati i corretti saldi dei conti correnti nelle prossime ore. “Eppure – continua Stucchi – non risulta che altri istituti di credito abbiano mai avuto simili anomalie, mentre nei giorni scorsi l’homepage del sito di Poste Italiane ha subito un attacco degli hacker”.

Pertanto gli esponenti della Lega chiedono al ministro “quali misure intenda intraprendere al fine di tutelare i correntisti di Poste Italiane affinchè il ripristino dei corretti saldi sia tempestivo, nonché evitare il ripetersi di simili disagi ai cittadini”.

Albino: la Lega attacca il sindaco sulla sicurezza

Le bandiere della Lega ALBINO -- Il gruppo consiliare della Lega Nord di Albino va all'attacco del sindaco Luca ...

Mazzoleni e l’Udc, l’altra opposizione in consiglio comunale

Il consigliere comunale dell'Udc Giuseppe Mazzoleni BERGAMO -- Né con la destra né con la sinistra. Sembra che la linea politica ...