iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi: la magistratura ha preso una deriva eversiva

Di Redazione26 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il premier Silvio Berlusconi

Il premier Silvio Berlusconi

ROMA — Stanno cercando di far cadere il governo. È quanto avrebbe spiegato Silvio Berlusconi alla riunione dell’ufficio di presidenza del Pdl. Il premier avrebbe puntato il dito soprattutto contro la magistratura, spiegando che certi giudici hanno preso una deriva eversiva.

Il vertice del Pdl a Palazzo Grazioli è iniziato con un significativo abbraccio tra i ministri Giulio Tremonti e Renato Brunetta: un gesto di distensione dopo le tensioni dei giorni scorsi. Ma gli argomenti trattati durante la riunione sono stati circondati da ben altra atmosfera.

Secondo quanto riferiscono alcuni presenti, Berlusconi ha parlato di una vera e propria persecuzione giudiziaria nei suoi confronti, che sta portando il paese sull’orlo della guerra civile. Per questo, il premier avrebbe chiesto di andare avanti con il provvedimento sul processo breve e sulla riforma costituzionale della giustizia. A questo punto il Guardasigilli, Angelino Alfano, e Niccolò Ghedini avrebbero illustrato le ragioni tecnico-giuridiche del ddl sul processo breve.

Il capo del governo è intervenuto anche sulle fibrillazioni interne al Pdl: «Il partito decide su tutto a maggioranza, chi non si adegua è fuori». Anche sulle candidature per le regionali, Berlusconi ha precisato che «decide il Pdl, non io personalmente».

Zona Stadio: stop al cemento, ridotte di un terzo le future edificazioni

La zona dello stadio comunale BERGAMO -- Gli abitanti di Santa Caterina e della zona stadio tirano un sospiro di ...

Pirovano: la Provincia non si sposta, de profundis su Porta Sud

La sede della Provincia a Porta sud, non si farà BERGAMO -- Durante la discussione in consiglio comunale sul Pgt, in particolare su Porta Sud, ...