iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Influenza e bimbi: la regola delle tre “L”

Di Redazione24 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Tre elle contro l'influenza

Tre elle contro l'influenza

Letto, latte e lana. Ecco le tre “L” della semplice regola consigliata dai pediatri per combattere l’influenza. Si tratta di rimedi semplici, ma sempre validi, tramandati di generazione in generazione.

“Sono le norme che i vecchi medici condotti consigliavano alle mamme apprensive alla prese con bambini influenzati – spiega Andrea Vania, docente di Pediatria all`Università di Roma La Sapienza – Polo Pontino, ma sono valide anche oggi”.

La prima “L” sta per “Letto” e significa “riposo totale”: i bambini con la febbre possono guardare la tv, stare a letto o sul divano, ma non devono assolutamente fare giochi agitati e scalmanarsi. Hanno bisogno di riposo.

La seconda “L” sta per “Latte”: è importante berne in buone quantità, ma soprattutto è fondamentale assumere liquidi per non disidratarsi. Non ha importanza se il bimbo non ha fame: l’inappetenza è uno dei sintomi dell’influenza, ma è necessario che beva in abbondanza.

La terza “L” sta per “Lana” e significa che occorre stare al caldo. E la guarigione è assicurata.

Futura mamma infedele? Gravidanza a rischio

Infedeltà in gravidanza mette a rischio la salute L'infedeltà costa cara. Soprattutto alle future mamme. Secondo un recentissimo studio pubblicato sul Journal of ...

Lo sport in gravidanza fa bene

L'esercizio fisico fa bene in gravidanza In gravidanza non solo si può fare esercizio fisico, ma questo fa bene sia alla ...