iscrizionenewslettergif
Bergamo

Adiconsum: occhio alla sicurezza dei giocattoli

Di Redazione24 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Si avvicina Santa Lucia

Si avvicina Santa Lucia

BERGAMO — Il mercato del giocattolo anche a Bergamo ha un giro d’affari notevole che si consolida soprattutto in occasione della S.Lucia e delle festività natalizie. Anche quest’anno, pur con le difficoltà economiche più volte denunciate, le famiglie non rinunceranno ad acquistare giocattoli.

Acquistare un giocattolo è una scelta importante per i nostri figli e non deve essere affrettata. Troppo spesso siamo portati a pensare che tutto ciò che riguarda i bambini è esente da truffe. Chi mai speculerebbe sui bambini o su qualcosa destinato loro? La cronaca di tutti i giorni ci richiama bruscamente all’amara realtà: per denaro si specula su tutto e su tutti. Così è anche per i giocattoli.

Ecco alcuni consigli da parte di Adiconsum. Innanzitutto controllare che la confezione, l’imballaggio o il foglio illustrativo riportino le seguenti indicazioni obbligatorie per legge: la marcatura CE, il nome e/o la ragione sociale e/o il marchio, l’indirizzo del fabbricante o dell’importatore (comunque del responsabile dell’immissione del prodotto sul mercato), le avvertenze sulle fasce d’età consigliate, le istruzioni d’uso in lingua italiana.

È buona pratica leggere anche le avvertenze aggiuntive tipo “Attenzione! Da usare sotto la sorveglianza di un adulto” , oppure “ Non adatto a bambini di età inferiore ai tre anni” o ancora “Non mirare agli occhi o al viso”, etc. Verificare che non ci siano rischi di materiali infiammabili o di vernici pericolose.

Verificare che non ci siano parti, soprattutto se piccole, facilmente staccabili ( una ruotina, un bottone di una bambola, ecc.) o con bordi taglienti. Occhio alla marcatura CE. Il marchio deve essere apposto in maniera visibile, leggibile e soprattutto INDELEBILE. La contraffazione del marchio è uno dei reati più comuni nel mercato clandestino dei giocattoli.

Occhio ai dati fiscali dell’importatore (nome e/o ragione sociale e indirizzo). Sono importantissimi nel caso di malfunzionamento dell’oggetto o in caso di danno fisico arrecato al bambino. Tutto ciò che non è conforme a quanto stabilito dalle normative in vigore nel nostro Paese va segnalato. Chi vuole, può rivolgersi ad Adiconsum, che provvederà ad inoltrare le opportune denunce.

Ma occorre verificare anche dopo l’acquisto. Ritagliare i dati del fabbricante e/o dell’importatore stampati sulla confezione prima di buttarla; verificare periodicamente lo stato di usura dei giocattoli. Se presentano schegge di legno o punte taglienti o tracce di ruggine, non indugiate a disfarvene; accertare che il bambino abbia capito il funzionamento del gioco, standogli vicino quando lo usa le prime volte.

Blackout: Loreto al buio per mezz’ora

Blackout LORETO -- Scendono le prime ombre della sera e Loreto resta al buio. Un blackout ...

Pensioni: a dicembre bonus di 150 euro per gli incapienti

Crescono le pensioni per gli incapienti BERGAMO -- Crescono, seppur di poco e per alcune categorie, le pensioni di dicembre. Anche ...