iscrizionenewslettergif
Bergamo

Cortocircuito a un computer: in fiamme studio legale di via Verdi

Di Redazione19 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I pompieri in azione (immagine di repertorio; Mariani)

I pompieri in azione (immagine di repertorio; Mariani)

CENTRO CITTA’ — E’ stato probabilmente un corto circuito a un computer a mandare in fiamme lo studio legale degli avvocati Patrizio Bernini, Michele Camolese e Matteo Gregis, al quarto piano della palazzina di via Verdi, al civico 20.

Erano circa le 19.30 quando Gregis, l’unico legale presente in studio in quel momento, ha sentito degli strani rumori e puzza di fumo provenire dalla stanza del collega Bernini. Quando ha aperto la porta per controllare, è stato investito da una nuvola di fumo denso e acre.

Subito il legale è uscito dallo studio e ha dato l’allarme. Ma in pochi minuti le fiamme hanno avvolto tutti gli arredi della stanza e raggiunto il locale vicino, utilizzato dai praticanti.

Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco che hanno domato l’incendio. Difficile per ora quantificare i danni. Ma lo studio è andato parzialmente distrutto.

Commercialisti: a Roma per affrontare la crisi

Il presidente dell'Ordine dei commercialisti di Bergamo Alberto Carrara BERGAMO -- Ci saranno anche i rappresentanti bergamaschi alla conferenza annuale dei commercialisti che si ...

Maxioperazione antidroga dei Carabinieri: 42 arrestati

La conferenza stampa al Comando provinciale dei Carabinieri updated BERGAMO -- Ben 42 arrestati, quasi tutti marocchini: otto di loro vivono o lavorano ...