iscrizionenewslettergif
Bassa

Macchinari e moto: furto da 400mila euro in una ditta di Fara Olivana

Di Redazione17 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una gazzella dei Carabinieri

Una gazzella dei Carabinieri

FARA OLIVANA — Una vera razzia. Si sono presi tutto quello che era possibile prendere, arrivando a un bottino che si aggira sui 400mila euro. E’ stato un fine settimana da dimenticare per i quattro soci titolari della ditta di assemblaggi e lavorazioni meccaniche “A. L. Mecc” di Fara Olivana. La loro azienda è stata depredata dai ladri.

Hanno portato via macchinari, computer, software e persino tre motociclette d’epoca che uno degli imprenditori teneva nell’azienda. Si tratta di una rarissima Honda Vfr 750 da 70 mila euro, una Suzuki Ds Xr 1.000 e una Aprilia Rs 125.

Per penetrare nell’azienda i ladri hanno accecato le telecamere del sistema di videosorveglianza, poi forzato una porta sul retro. Quindi si sono presi il computer che gestiva la registrazione delle telecamere, e poi altri computer, stampanti, fotocopiatrici, plotter, un software da 100mila euro dedicato al funzionamento dei macchinari due kit per gli stampi, una decina di flessibili, 5 saldatrici. E infine ottomila euro in contanti prelevati a forza dalla cassaforte.

Insomma, l’azienda, già fortemente toccata dalla crisi, non esiste più. Ieri sul posto sono arrivati i Carabinieri di Caravaggio per un sopralluogo. La “A. L. Mecc.” ha quattro dipendenti ed è aperta da trent’anni. Dopo una vita passata a Isso, ora si è – anzi era- trasferita a Fara Olivana.

Verdello: motociclista tampona auto e perde la vita

La corsa dell'ambulanza VERDELLO -- Drammatico incidente sulla provinciale Francesca. Un motociclista di 45 Anni, Claudio Caglioni - ...

Molestie sessuali a due bimbe: arrestato 45enne

Una gazzella dei Carabinieri URGNANO -- Si fermava in auto vicino alle scuole elementari di Urgnano. Adescava delle bambine ...