iscrizionenewslettergif
Università

“The Knowledge of Literature”: grandi accademici in convegno a Bergamo

Di Redazione16 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Sir Walter Ralegh "History of the World"

Sir Walter Ralegh "History of the World"

E’ giunto alle nona edizione il Convegno Internazionale “La Conoscenza della Letteratura-The Knowledge of Literature”. L’evento, come sempre organizzato e promosso dalla professoressa Angela Locatelli, ordinario di letteratura inglese presso la nostra Università, si terrà martedì 17 e mercoledì 18 novembre presso la sede di Piazza Rosate, aula 3.

Visto il successo e il riscontro degli anni passati, l’Università torna ad ospitare grandi nomi dell’accademia italiana ed europea. In quest’occasione, studiosi di diverse discipline ragionano sul se, e come, il sapere letterario sia un sapere effettivo e in che modo esso sia diverso da quello offerto da altri luoghi della cultura e da altre forme di conoscenza, fondate, in misura più o meno larga, su “modelli” scientifici, empirici o razionali.

Il titolo “La Conoscenza della Letteratura” suggerisce qui una duplice trattazione del tema: da un lato ci si sofferma sulla specificità storica ed epistemica del sapere letterario (anche rispetto ad altre forme di conoscenza quali filosofia, religione, scienza, ecc.), dall’altro si esplorano alcune modalità e strumenti (tecnici e metodologici) di acquisizione e trasmissione di questo sapere. Il tema di quest’anno è il legame tra letteratura e storia.

Si comincia martedì 17 novembre 2009 alle ore 15  con gli interventi di Mihaela Irimia (Bucarest) “Literature (H)as (A) History”, Anthony Johnson (Pisa) “Cyclical History and Non-Linear Thought: the Arts in the World-View of W.B. Yeats”, Marina Dossena (Bergamo) “Reading with Murder: Stevenson’s Kidnapped and the Popularization of Scottish History” e Andrea Tarabbia (Bergamo) “The Predictable Future. Andrej Platonov and Socialist Realism”.

I lavori proseguiranno mercoledì 18 novembre alle ore 10.30 sempre in aula 3, P.zza Rosate, con Jean-Jacques Lecercle (Paris X) “Literature, History, Myth: Morozov/Rancière”, Bruno Cartosio (Bergamo) “Ways of the West: History and Literature/Fiction and Truth”, Ann Lecercle (Paris X) “Giordano Bruno, King Lear and the Question of Torture in Shakespeare’s Day: History, Histrionics, Hypocrisy”.

A chiudere il convegno l’intervento della Prof.ssa Angela Locatelli: “Complicity or Rivalry? The Historian and the Poet in the English Renaissance”.

Il convegno è aperto a tutti gli interessati.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’organizzazione scientifica: Prof. Angela Locatelli:  angela.locatelli@unibg.it – tel. +39 035 2052703

A Sant’Agostino, il cambiamento nei processi mentali

Si parla di processi mentali Il cambiamento nei processi mentali. E' il tema della conferenza proposta dall'Università degli Studi di ...

Il rettore Paleari incontra il presidente della Provincia Pirovano

Il rettore dell'Università di Bergamo Stefano Paleari Giovedì 19 novembre, alle ore 11, nella sede di via Salvecchio (Bergamo Alta), il rettore ...