iscrizionenewslettergif
Sport

Forza Atalanta, serve un mese da applausi

Di Redazione16 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Simone Tiribocchi, a Siena il peso dell'attacco sarà sulle sue spalle

Simone Tiribocchi, a Siena il peso dell'attacco sarà sulle sue spalle

BERGAMO — Rispetto per tutti, paura di nessuno. Lo slogan non è casuale e l’Atalanta, nessuno escluso, deve portarlo avanti senza tregua. Dopo la domenica di riposo appena passata, Italia – Nuova Zelanda di rugby ha riempito abbondantemente i serbatoi di emozioni sportive d’alto livello, inizia la volata natalizia che per i nerazzurri non sarà solo importante ma addirittura fondamentale.

Siena, Roma, Fiorentina, Inter, Bologna, Lumezzane e forse Udinese. Cinque gare di campionato, speriamo due di Coppa Italia nel breve volgere di un mese o poco più: la stagione, è facile capirlo, vive uno dei suoi momenti topici.

Analizzando solo le gare di serie A, l’Atalanta con 9 punti in classifica dovrà fare qualche impresa per chiudere il 2009 in una posizione tranquilla. Le tre trasferte, subito il Siena senza Doni e Guarente, sono piene di insidie e non solo per la caratura dell’avversario.

I bianconeri toscani vivono nell’incertezza più totale, aspettano sul fondo della graduatoria l’arrivo di un nuovo tecnico e contro la formazione di Conte avranno il primo di tre scontri diretti (Bari e Catania i prossimi impegni) decisivi per le sorti della stagione.

L’Atalanta dal canto suo deve vincere, non ci sono altre possibilità. Tre punti significherebbero tantissimo non solo per la matematica ma soprattutto per il morale. Le debacle contro Livorno, Cagliari e Juventus sarebbero cancellate e si guarderebbe avanti con maggiore fiducia: mai, in questa stagione, i nerazzurri hanno superato le dirette concorrenti per la salvezza ottenendo dei pareggi solo con Chievo e Catania.

Dopo il Siena ci saranno Roma, Fiorentina e Inter in rapida successione. Se i giallorossi attraversano un momento difficile, le qualità non mancano ma al Comunale l’impresa è possibile, altrettanto non si può dire per i viola e i nerazzurri. Lanciati in Champions League come in campionato, le squadre di Prandelli e Mourinho rappresentano la classica sfida della vita per chi lotta nei bassifondi e tutto ciò che arriva in termini di punti è guadagnato.

Se a Siena sarà importantissimo vincere, lo stesso vale anche per la trasferta di Bologna nell’anticipo di sabato 19 dicembre. Le tabelle a sentir tecnici e giocatori nessuno le considera, la realtà di oggi però è limpida come acqua di sorgente: l’Atalanta ha tremendamente bisogno di punti, almeno sei o sette nelle prossime cinque giornate sono quasi un obbligo per guardare con fiducia al futuro.

Ultimo ma non meno importante è il discorso relativo alla Coppa Italia. La cervellotica decisione della Lega Calcio di fissare Atalanta – Lumezzane alle 15 di giovedì prossimo 26 novembre priverà la partita della giusta cornice di spettatori. Se tutto va come deve, sarebbe clamoroso il contrario, i nerazzurri programmeranno un viaggio a Udine il 10 o il 15 dicembre sempre che da Roma non decidano il rinvio al 13 gennaio.

Antonio Conte spera nel recupero di qualche infortunato, gli ultras stanno già pensando alla trasferta di Siena e tutti devono remare dalla stessa parte per sostenere la squadra nei prossimi impegni. Un filotto positivo è fondamentale per la classifica, per il morale ed anche per il mercato di gennaio: in questo momento tutti i giocatori sono sotto osservazione e la prossima finestra valida per i trasferimenti dev’essere uno stimolo in più.

Lo abbiamo detto, lo ripetiamo. Questa squadra non è inferiore alle altre in lotta per restare in serie A, serve tanta grinta ed uno spirito garibaldino per girare l’Italia con orgoglio senza mai perdere la bussola. Avanti Atalanta, hai trenta giorni per decidere la tua stagione.

Fabio Gennari

Al Boa Vista: Vieri si trasferisce in Brasile

Bobo Vieri e Melissa Satta RIO DE JANEIRO, Brasile -- Nuova avventura in Brasile per Bobo Vieri. L'ex calciatore dell'Atalanta ...

Le ragazze della Foppa sul tetto del mondo

Bosetti, Lo Bianco, Del Core e Piccinini esultano nella finale FUKUOKA, Giappone -- VolleyBergamo ancora una volta sul tetto del mondo. La Nazionale italiana di ...