iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Appicca cinque incendi per gioco: denunciato baby-piromane

Di Redazione16 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le indagini dei Carabinieri hanno portato all'individuazione del responsabile

Le indagini dei Carabinieri hanno portato all'individuazione del responsabile

TREVIOLO — “Per vedere l’effetto che fa” recitava una vecchia canzone di Enzo Jannacci. Pare la sintesi delle bravate di un ragazzino di 14 anni che i Carabinieri del comando provinciale di Bergamo hanno denunciato a piede libero per essere il responsabile di almeno cinque incedi dolosi avvenuti a Treviolo negli ultimi mesi.

Protagonista della vicenda un ragazzo italiano, adesso poco più che quattordicenne, che dalla fine del 2008 al settembre 2009, si è reso autore di cinque distinti incendi, provocati sempre di pomeriggio, dopo la scuola, presso aziende agricole del luogo, con danni per parecchie migliaia di euro ma fortunatamente senza nessun ferito.

Nel corso di uno degli ultimi episodi, risalente allo scorso 28 settembre, il baby piromane si è fermato ad osservare l’opera di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco, venendo notato anche dai Carabinieri accorsi per i rilievi.

Le successive indagini, condotte anche attraverso la minuziosa analisi delle immagini di telecamere di sicurezza poste nelle zone interessate dalle fiamme, hanno consentito di notare il minorenne sulla scena di altri roghi, mentre in altri ancora è stato visto da alcuni testimoni rintracciati dai Carabinieri.

L’adolescente, che non ha saputo dare una spiegazione circa quanto compiuto, è stato deferito a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia ed affidato ai genitori.

Treviolo: 60enne vince un milione al “Mega Miliardario”

Un tagliando del "Mega Miliardario" TREVIOLO -- E' entrato nel locale con circospezione. Si è avvicinato all'edicolante dalle tabaccheria-edicola di ...

Sequestro lampo di un imprenditore: un arresto

I carabinieri hanno arrestato uno dei rapitori AZZANO SAN PAOLO -- Cose del genere non si sentivano dagli anni Settanta. La crisi ...