iscrizionenewslettergif
Bassa

Picchia la moglie dopo il parto: tre anni a un marocchino

Di Redazione13 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri hanno arrestato il marocchino

I carabinieri hanno arrestato il marocchino

GERA D’ADDA — La vicenda è destinata a scatenare un sacco di polemiche sulla compatibilità fra l’islam e l’occidente. Un marocchino di 29 anni, fervente islamico, ha sposato un’italiana di 41, medico internista di un ospedale del Milanese. Ma subito dopo il matrimonio ha cominciato a maltrattarla, rinfacciandole i precetti dell’islam e arrivando persino a picchiarla in ospedale, dove era ricoverata per la degenza post parto.

La triste vicenda si è consumata dalla parti di Gera d’Adda, dove i due vivevano. Il giovane nordafricano è stato arrestato dai carabinieri e si trova tuttora in carcere. Ieri è stato condannato con rito abbreviato a tre anni di reclusione per maltrattamenti in famiglia. Il gup Patrizia Ingrascì ha accolto le richieste del pm Carmen Pugliese. L’avvocato della difesa Ramona Giobbi invece aveva chiesto una pena inferiore e la condizionale.

Si chiude così un matrimonio impossibile, durato poco più di un anno e costellato da molti episodi di violenza.

Evasione fiscale da venticinque milioni

La Guardia di Finanza in azione TREVIGLIO -- Prosegue senza sosta la lotta della Guardia di Finanza agli evasori fiscali. I ...

Droga: i carabinieri arrestano marocchino ricercato dall’Olanda

Bel colpo dei Carabinieri MARTINENGO -- Si era rifugiato nella Bassa Bergamasca dopo essere sfuggito alla polizia olandese. I ...