iscrizionenewslettergif
Politica

Anche Calderoli nel mirino del terrorista della caserma di Milano

Di Redazione13 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro bergamasco Roberto Calderoli

Il ministro bergamasco Roberto Calderoli

BERGAMO –C’erano una bella sfilza di nomi nei documenti che la sezione antiterrorismo della procura di Milano ha sequestrato a Mohammed Game, l’attentatore della caserma di Milano. Il terrorista in erba raccoglieva informazioni sul Silvio Berlusconi, il ministro dell’Interno Roberto Maroni, quello della Difesa Ignazio La Russa. E poi Gianfranco Fini e Daniela Santanchè. Dulcis in fundo quello del bergamasco Roberto Calderoli.

Game ha seguito anche le mosse della scorta di Calderoli e fatto delle ricerche sulla casa del politico. Come è già avvenuto in passato con altri gruppi “fai da te”, ha utilizzato Google Map e Google Earth che permettono di eseguire delle ricognizioni analizzando mappe o foto satellitari.

Per ora, però, non ci sono elementi che facciano supporre anche sopralluogho in Bergamasca o pedinamenti.

Calderoli conferma: in Lombardia Formigoni, vice alla Lega

Il ministro bergamasco Roberto Calderoli ROMA -- "Per me la Lombardia è una questione già chiusa con Formigoni candidato e ...

Dietro la vicenda Invernizzi-Ku Klux Klan i guai della sinistra

Il fotomontaggio pubblicato su Facebook da Pietro Vertova Se c'è una cosa che la giunta Tentorio finora ha dimostrato di avere è lo ...