iscrizionenewslettergif
Bergamo

Perseguita la moglie: boliviano arrestato per stalking

Di Redazione11 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Polizia in azione

La Polizia in azione

VILLAGGIO DEGLI SPOSI — Da tempo perseguitava pesantemente la moglie. Un boliviano di 23 anni è stato arrestato martedì sera in via Micca, a Bergamo. Su di lui pende l’accusa di stalking.

La donna da tempo aveva segnalato i comportamenti violenti e persecutori dell’uomo nei suoi confronti a Polizia e Carabinieri. Tanto che il sudamericano era già stato stato denunciato e arrestato per sequestro di persona, violenza sessuale e furto, sempre ai danni della moglie ai primi di settembre. Per questo era stato obbligato a stare a debita distanza dalla consorte.

Martedì l’ultimo episodio, che ne ha determinato arresto. Il boliviano ha tentato di chiamare la moglie al telefono, poi si è appostato sotto la di lei casa. Alla vista, la donna sentendosi in pericolo ha chiamato il 113. L’arrivo di una volante ha risolto la situazione. Dopo gli accertamenti della questura, per il 23enne – regolare in Italia e di mestiere cameriere – sono scattate la manette e il trasferimento in carcere.

Mamma morta dopo il parto: dieci indagati ai Riuniti

Una sala operatoria (immagine di repertorio) BERGAMO -- Sono una decina, fra personale medico e sanitario, gli indagati dalla Procura di ...

La Finanza sequestra la villa di Donadoni

Roberto Donadoni BERGAMO -- Ancora grattacapi per l'ex allenatore della Nazionale e del Napoli, il bergamasco Roberto ...