iscrizionenewslettergif
Bergamo

Danneggia lo shopping di Natale: Ascom contraria alla Marcia del lavoro

Di Redazione5 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente di Ascom Paolo Malvestiti

Il presidente di Ascom Paolo Malvestiti

CENTRO CITTA’ — E’ scontro fra Ascom e i sindacati sulla Marcia del lavoro che Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato per sabato 12 dicembre, in pieno periodo natalizio, in centro città. In un comunicato al vetriolo il presidente dell’associazione dei commercianti Paolo Malvestiti si dice “fortemente contrario al fatto che i sindacati organizzino per quella data la loro manifestazione”.

L’associazione ha raccolto le lamentele e il malcontento dei commercianti del centro città, che temono che il corteo per le vie cittadine penalizzi lo shopping di Natale. “Fissare la Marcia per il lavoro in uno dei sabati di dicembre ostacola il commercio – spiega il presidente di Ascom Bergamo –. Per noi commercianti, soprattutto in un momento di crisi come questo, i fine settimana che precedono il Natale sono importantissimi dal punto di vista economico, sono un banco di prova per capire se la crisi è in diminuzione. Ora i consumi sono letteralmente fermi e abbiamo bisogno che riprendano al più presto”.

“A questo proposito – prosegue Malvestiti – i tre sabati che precedono il Natale sono strategici. Certamente una marcia in centro città il 12 dicembre, in qualsiasi orario venga organizzata, non gioverà al commercio. Con questo, però, non vogliamo dire che non si debba fare una Marcia per il lavoro, perché il tema sta evidentemente a cuore a tutti e a noi per primi, ma chiediamo di tenere conto delle esigenze di chi al sabato lavora. Sarebbe un paradosso, credo, fare una Marcia per il lavoro e poi ostacolare chi pone grandi aspettative in termini lavorativi proprio nella giornata di sabato”.

La Marcia per il lavoro si inserisce in uno dei tre fine settimana di dicembre, un mese attesissimo dai commercianti. Il calendario, però, quest’anno, penalizza lo shopping natalizio perché prima di Natale ci sono solo tre fine settimana. Altro dato preoccupante, per i commercianti, è dettato dal fatto che i saldi invernali prenderanno il via sabato 2 gennaio 2010, proprio a ridosso delle feste natalizie.

“Data l’importanza del tema, invitiamo i sindacati a rivedere la data e le modalità di organizzazione della manifestazione – conclude Malvestiti – Noi siamo da subito disposti a incontrare i tre segretari confederali per definire una soluzione che non penalizzi il nostro settore”.

L’Inps promette pagamenti regolari ai cassa integrati

L'Inps ha promesso la regolarizzazione dei pagamenti BERGAMO -- Si è concluso con qualche passo in avanti l'incontro fra i sindacati Cgil, ...

Spogliatoi, idromassaggio e zona vip: lo stadio che non avete mai visto

La sala riservata ai vip del Comunale BERGAMO -- La maggior parte di voi, questi luoghi, non li ha mai visitati. Per ...