iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, parla Padoin: in questo momento non riusciamo a reagire

Di Redazione2 novembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Simone Padoin

Simone Padoin

ZINGONIA — Prendere la parola, il giorno dopo una sconfitta come quella di Cagliari, non è facile per nessuno. Simone Padoin si presenta in sala stampa con il viso tirato, il suo classico sorriso questa volta non c’è e basta ascoltare le sue dichiarazioni per capire che aria tira nello spogliatoio.

Padoin, dopo cinque risultati positivi un doppio stop che fa male. Che è successo a Cagliari?

E’ successo che in questo momento non riusciamo a reagire una volta sotto. A Livorno come a Cagliari credo che l’Atalanta non abbia iniziato male la gara, domenica per una buona mezz’ora siamo stati noi a condurre le danze pur non creando troppi pericoli. Alla prima vera occasione è arrivato il gol del Cagliari, alla seconda il raddoppio e tutto si è fatto più difficile. Il 3-0 prima del riposo ha chiuso i conti, nella ripresa le giocate che chiede il mister non ci sono più venute e la sconfitta è diventata realtà.

Più un problema fisico o psicologico?

Questa mattina nello spogliatoio ci siamo parlati, tutti hanno detto che nella ripresa non avevano difficoltà fisiche quindi credo sia più che altro un problema di testa. Abbiamo subito tre reti molto simili, su calcio piazzato: questo è sintomo di poca attenzione e dovremo assolutamente migliorare.

Il mister cosa vi ha detto negli spogliatoi?

Non è stato tenero, ci sono stati errori ed è giusto sottolinearli. Lui come noi vuole fare di tutto per uscire da questa situazione, ci incoraggia e ci sprona a fare sempre meglio. Il morale adesso è molto basso però dobbiamo ritrovarci e cercare la forza per affrontare la Juventus.

Una gara difficile, con tante assenze ma davanti al vostro pubblico. Come la vedi?

Sarà dura, loro hanno l’impegno in Champions ma sono abituati a questi ritmi. Noi avremo problemi di formazione però in casa, come già successo contro il Parma, possiamo vincere e anche in passato le imprese che abbiamo centrato ci devono dare fiducia. Sono sicuro che il sostegno dei nostri tifosi non mancherà, sarà fondamentale per cercare un risultato positivo.

In pochi giorni, due errori gravi. Andrea Consigli come vive questo momento?

Deve stare tranquillo, è un grande portiere e anche adesso che è in difficoltà per questi errori deve sapere che la squadra è con lui e che gli siamo tutti vicini. Ripeto, adesso non conta chi gioca meglio o peggio ma solo la squadra: si esce tutti assieme da momenti come questo.

Fabio Gennari

Padoin jolly prezioso, Valdes e Madonna assenti sulle fasce

Jaime Valdes (foto cagliaricalcio.it) CAGLIARI -- Giudizi e pagelle, questa volta, sono troppo condizionati dalle assenze. Tra giocatori fuori ...

Sabato a Bergamo la Juventus del fenomeno Buffon

Il portiere juventino Gianluigi Buffon BERGAMO -- La Vecchia Signora e la Magica Dea. Sembra il titolo di un libro ...