iscrizionenewslettergif
Libri

Nuovo volume sulla Val di Scalve

Di Redazione27 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La via Mala nell'immagine riportata sulla copertina del libro

La via Mala nell'immagine riportata sulla copertina del libro

Sarà presentato Mercoledì 28 ottobre alle 21 al Palamonti di Bergamo il libro “Alla scoperta della Valle di Scalve – Scuola & Territorio” rivolto a scuole, famiglie e amanti della montagna. Il volume illustra con agili schede gli otto innovativi percorsi didattici realizzati del Gruppo interprovinciale percorsi didattici Valle di Scalve, coordinato da Guglielmo Benetti dell’Ufficio scolastico provinciale di Bergamo.

Realizzato con il contributo di numerose scuole locali, il volume parla di energia idroelettrica attraverso la diga del Gleno e la centrale di Povo. Parla dell’itinerario del Lago Moro e il sentiero Corna-Capo di Lago. Racconta le meraviglie della Valle di Scalve attraverso la flora e fauna, le miniere e i minerali, la celebre Via Mala. Una parte è dedicata ai boschi e formiche del Giovetto. Un’altra agli “Aspetti geologici e alle possibilità di turismo”. Mentre il capitolo finale è un viaggio dentro il Museo Etnografico di Schilpario.

“Gli otto percorsi didattici intendono far conoscere a bambini e ragazzi la realtà scalvina” spiega Benetti. “In loco sono stati anche collocati in loco ventiquattro tabelloni-bacheche, sui sentieri che conducono alle mete oggetto dei percorsi didattici”.

“Questo progetto interprovinciale ha saputo evidenziare la ricchezza, l’originalità e la carica innovativa di tante scuole di montagna bergamasche e bresciane – ha detto il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo Luigi Roffia –. Docenti, studenti e famiglie hanno lavorato con passione intorno a progetti disciplinari e interdisciplinari; gli istituti scolastici coinvolti, aperti al territorio, hanno elaborato in rete modelli didattici utilizzabili anche da altre scuole; gli studenti hanno acquisito competenze e conoscenze, crescendo nell’amore per la propria terra e nella positiva curiosità verso altre culture. Tutto questo è frutto di una tenacia antica e di una didattica che coniuga la valorizzazione di percorsi consolidati con la ricerca di nuove strade”.

La serata di presentazione del libro fa parte del programma culturale del Cai Bergamo “Autunno tra Montanari e Cultura”. La pubblicazione verrà distribuita gratis a tutte le scuole (per ulteriori informazioni possono telefonare allo 035 284211) e a quanti presenti alla serata. L’ingresso è libero.

Il Premio Bergamo cerca 100 giurati

Cercasi 100 giurati per il premio Bergamo Se volete fare i giurati a una kermesse letteraria siete ancora in tempo. Il Premio ...

Gad Lerner a Bergamo

Gad Lerner Il giornalista Gad Lerner sarà a Bergamo giovedì 3 dicembre per presentare il suo ultimo ...