iscrizionenewslettergif
Scuola Val Cavallina

Credaro: il sindaco chiude le scuole ma l’influenza non è suina

Di Redazione23 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Non è influenza suina quella di Credaro

Non è influenza suina quella di Credaro

CREDARO — Un virus parainfluenzale particolarmente contagioso, ma non si tratta di influenza suina. L’Asl rassicura tutti, dopo l’epidemia che ha letteralmente decimato le scuole di Credaro, colpendo 70 alunni sui 173 alle elementari Ada Negri e una trentina su 110 alla materna Maria Immacolata.

Il sindaco del paese della Valcavallina Heidi Andreina ha ordinato la temporanea chiusura delle strutture scolastiche. La riapertura è prevista, salvo nuovi sviluppi, per lunedì prossimo alle 10.30. Il direttore sanitario dell’Asl Giuseppe Imbalzano ha precisato che il provvedimento è discordante rispetto alle direttive regionali e ministeriali. Le assenze degli studenti sono legate a mal di gola e di mal di pancia e non a influenza AH1N1. Non è mai successo, precisa il medico, che un sindaco emettesse un’ordinanza di questo tipo.

Il sindaco, a sua volta, ha precisato che si tratta di un provvedimento cautelativo, spinto dal diritto e dal dovere di fare qualcosa per la propria popolazione.

Sì della Camera al decreto sui precari

Via libera della Camera al provvedimento sui precari La Camera dei deputato ha dato il suo via libera al decreto sui precari della ...

Riforma dei licei: Gelmini ottimista

Il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini "Giovedì la Conferenza Stato-Regioni darà il parere sulla riforma della scuola secondaria superiore. Sono ottimista". ...