iscrizionenewslettergif
Sport

Albinoleffe, Cellini recupera per Brescia. Contratto? Dobbiamo ancora parlarne

Di Redazione23 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il rigore fallito da Cellini contro il Sassuolo (foto Albinoleffenews.com)

Il rigore fallito da Cellini contro il Sassuolo (foto Albinoleffenews.com)

VERDELLO — Un rigore da dimenticare, un Brescia da battere e un contratto da discutere. Marco Cellini, bomber tascabile dell’Albinoleffe, ha parecchi pensieri per la testa. Uno dei più recenti fortunatamente è rientrato: lunedì sera contro il Sassuolo ha risentito di un affaticamento al polpaccio, dopo alcuni giorni di lavoro differenziato è arrivata la convocazione per la partita contro le Rondinelle.

Marco Cellini, hai recuperato in extremis per colpire il Brescia?
Speriamo di riuscirci ma la cosa più importante, come sempre, è il risultato della squadra. Arrivo da qualche giorno con il freno a mano tirato ma a Brescia ci sarò. Loro sono una squadra strana, dal rendimento altalenante: hanno cambiato il tecnico e avranno entusiasmo però sono convinto che come tutti ci concederanno qualcosa e dovremo essere bravi ad approfittarne.

Lontano da Bergamo avete finora fatto bene. Come ti spieghi l’assenza di vittorie in casa?
Non credo ci sia un motivo particolare, sinceramente con un pizzico di fortuna in più questo zero dalla casella successi interni avremmo già potuto toglierlo. Penso alla gara con il Sassuolo, se quel rigore fosse entrato staremmo a parlare di qualcosa d’altro.

Già, il rigore. Il palo interno è sfortuna pura…
Questione di centimetri. Credo di non averlo tirato male, ho spiazzato il portiere ma ho angolato troppo e il palo interno ha ricacciato in campo il pallone. Peccato, non è la prima volta (successe anche a Grosseto l’hanno scorso, ndr) e può capitare l’importante è non farne un dramma.

Sicuramente l’allenamento con Gene Gnocchi ha aiutato il morale. Come è andata?
Lui è davvero forte, ci ha regalato un sacco di battute e devo dire che anche sul campo ha fatto cose interessanti. Abbiamo fatto bene a chiamarlo io e Ruopolo dalla cabina qui fuori (sorride, ndr)

Ultimamente si è tornato a parlare del contratto. Qualcuno ha scritto che tu e Ruopolo ne avreste già discusso e ci sarebbe un accordo per un prolungamento con ritocco dell’ingaggio: l’Albinoleffe si impegnerebbe a lasciarvi liberi in caso di chiamata dalla serie A. Puoi confermare?
Assolutamente no, è una cosa assurda e totalmente priva di fondamento. Non capisco chi e come metta in giro certe voci, la situazione non è ancora stata affrontata: siamo d’accordo che ci incontreremo e ne parleremo senza fretta, la società ha già dichiarato in passato la nostra valutazione.

Fabio Gennari

Esilio finito: Cagliari-Atalanta aperta ai tifosi bergamaschi

I bergamaschi fuori dal Friuli domenica scorsaBERGAMO -- Importante novità per gli appassionati nerazzurri. Il Casms, comitato di sicurezza per le ...

Atalanta: Doni, allarme rientrato. Con il Parma Padoin cerca il primo gol

Simone Padoin ZINGONIA -- La buona notizia riguarda il capitano Cristiano Doni che si è regolarmente allenato ...