iscrizionenewslettergif
Politica

Minuti: cabina di regia per una città più viva

Di Redazione22 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'assessore alla Politiche giovanili Danilo Minuti

L'assessore alla Politiche giovanili Danilo Minuti

BERGAMO — Una “cabina di regia” per gli eventi che riguardano i giovani e il tempo libero a Bergamo. L’amministrazione comunale ha previsto la creazione di un comitato interassessorile che comprenda gli assessorati alle Politiche giovanili, Commercio (per i locali aperti), Sicurezza, Ecologia (impatto acustico degli eventi) e Mobilità (trasporti per garantire la buona riuscita dell’evento) per venire incontro alla richiesta di vivibilità della città da parte dei giovani.

“Si tratta di un problema concreto che deve coinvolgere una serie di attori e va affrontato mettendo intorno allo stesso tavolo gli assessorati che sono coinvolti dalla questione” ha spiegato l’assessore alle Politiche giovanili e Tempo libero Danilo Minuti. “L’esperimento è già attivo in altre città e ha dato buoni frutti”.

L’obiettivo è quello di dare, a chiunque ne faccia richiesta, un interlocutore unico a cui rivolgere le proprie proposte. Mentre prima, per organizzare un evento servivano passaggi dispersivi in più assessorati, ora le richieste avanzate dai giovani verranno analizzate dal comitato “Citta viva” (nome provvisorio), che coordinerà le iniziative e le renderà più omogenee e organiche.

In quest’ottica, Minuti ha detto che per il prossimo Natale lancerà un cartellone di eventi che rendano più vivace la città. Un cartellone simile a quello che viene approntato per l’estate. Mentre sulle manifestazioni dei prossimi giorni, organizzate dai giovani attraverso Facebook, per una città più in stile “movida”, l’assessore è stato categorico: “Mai nessuno è venuto in Comune a chiedere un incontro con noi”.

Le dichiarazioni di Minuti sono arrivate durante una conferenza stampa a Palazzo Frizzoni. Dopo l’assessore al Tempo libero ha parlato, ma di tutt’altro, anche l’assessore all’Ecologia Massimo Bandera che ha presentato il progetto di sistemazione e ampliamento della piazzola ecologica di via Goltara, elaborato dalla società Aprica. L’impianto verrà reso più funzionale e sicuro con la divisione netta fra le zone dedicate all’utenza e quelle degli operatori, e la costruzione di una tettoia per le operazioni di scarico dei rifiuti. Costo dell’intervento circa 700mila euro. “Stiamo facendo delle valutazioni, ma siamo certi che questo non influirà più di tanto sulla tariffa dei rifiuti” ha assicurato l’assessore.

Palafrizzoni: piano da 40 milioni per le opere pubbliche

Il Palazzetto dello sport di Bergamo BERGAMO -- Investimenti per circa 40 milioni di euro, con l'accortezza di non sfondare i ...

Nuova Pansac: Stucchi chiede l’intervento di ministri

Giacomo Stucchi ROMA -- Il deputato bergamasco della Lega Nord Giacomo Stucchi ha presentato un'interrogazione parlamentare ai ...