iscrizionenewslettergif
Bergamo

L’Atalanta progetta un nuovo stadio. Ma dove?

Di Redazione22 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lo stadio comunale di Bergamo

Lo stadio comunale di Bergamo

BERGAMO — La vicenda del nuovo stadio si arricchisce di un ulteriore capitolo. L’Atalanta avrebbe affidato all’architetto romano Gino Zavanella, già progettista dei nuovi stadi di Juve e Roma, il compito di studiare un nuovo progetto per uno stadio a Bergamo.

L’obiettivo della società nerazzurra è quello di avere un impianto fruibile per tutta la settimana e non solo durante le partite. Un po’ come accade in Inghilterra. Ma non si tratta solo dell’ennesimo progetto destinato a finire nel cassetto. Contrariamente alle volte passate, in cui chi faceva lo stadio metteva anche terreno e strutture, stavolta si parla solo della struttura. Restano dunque svincolati il terreno su cui costruire (da trovare) e le compensazioni volumetriche per un simile investimento.

Cosa non troppo difficile. In città, per esempio, la Gros Center, società partecipata al 90 per cento della famiglia Cividini e per il restante da Migliorini, ha già dato la sua disponibilità per un terreno a Grumello del Piano.

Nel frattempo il sindaco di Bergamo Franco Tentorio ha incontrato quello di Grassobbio, il leghista Ermenegildo Epis per sondare la possibilità di una soluzione nel paese della cerchia periferica. Epis ha detto che sarebbe disponibile l’ex cava di proprietà dell’azienda Locatelli di Grumello. Ma la decisione finale, oltre che dei proprietari, sarebbe vincolata a un referendum fra i cittadini di Grassobbio.

Alpini: la Regione stanzia un milione per l’adunata di Bergamo

Sono mezzo milione le presenza previste al raduno Ana di Bergamo BERGAMO -- Sarà un grande appuntamento. Tanto che la Regione Lombardia ha deciso di dare ...

Street parade: la Confesercenti sta con i ragazzi

streetparade CENTRO CITTA' -- Sono previsti duemila giovani alla Street parade, la sfilata che si terrà ...