iscrizionenewslettergif
Cultura

Le tombe di Luxor a rischio idrogeologico

Di Redazione20 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tempio di Hatshepsut, nella Valle dei Re

Il tempio di Hatshepsut, nella Valle dei Re

Le tombe egizie della Valle dei Re poggiano su un terreno fragile. Almeno 30 delle 63 tombe di Luxor sono state costruite in corrispondenza di zone di frattura e cominciano ad accusarne le conseguenze, mostrando crepe e segni di molteplici allagamenti che minacciano di cancellare pitture e rivestimenti interni. Lo documenta una ricerca presentata durante il convegno della Società americana di geologia in corso a Portland (Usa).

La ricerca, coordinata dal geologo Richard Parizek, è stata condotta nell’Università della Pennsylvania. Le tombe, considerate fra i tesori archeologici più preziosi del mondo, pagano le conseguenze di scelte errate fatte in passato dagli stessi costruttori. Questi ultimi potrebbero avere individuato intenzionalmente i siti perché in corrispondenza di essi il terreno era meno resistente, e di conseguenza edificare era più facile, osserva Katarin Parizek, che è fra gli autori della ricerca.

Le mappa geologiche elaborate dagli esperti mostrano che nella roccia sulla quale poggiano le tombe c’é un’alta concentrazione di fratture, comprese fra 30 centimetri e 2,5 metri, che tutte insieme formano una rete che si estende per almeno un chilometro e mezzo. Attraverso di esse l’acqua si infiltra molto facilmente, provocando allagamenti.

“Abbiamo le prove di almeno sette allagamenti avvenuti in quattro tombe”, ha detto Parizek. I geologi hanno già messo quanto hanno scoperto a disposizione degli archeologi perché mettano in atto strategie per proteggere le tombe da ulteriori allagamenti. Le stesse mappe geologiche stanno anche aiutando gli archeologi a scoprire nuove tombe.

Oltre 87mila persone a BergamoScienza

La macchina di Leonardo a BergamoScienza Sono state oltre 87mila le persone che hanno partecipato alla settima edizione di BergamoScienza. Secondo ...

Incontro su Dostoevskij in Sala Galmozzi

Fedor Dostoevskij “Il sottosuolo esplorato dai racconti di F. Dostoevskij fonda il più moderno realismo letterario”, è ...