iscrizionenewslettergif
Sport

Tiribocchi, Valdes, De Ascentis: tre perle che valgono oro

Di Redazione19 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Simone Tiribocchi e Jaime Valdes

Simone Tiribocchi e Jaime Valdes

UDINE — Grande prestazione corale, qualche protagonista sotto i riflettori ed una squadra che risale in classifica lasciando l’ultimo posto. Da Consigli al tecnico Conte, soltanto valutazioni positive.

Consigli 6,5: Quando legge le formazioni, tira un sospiro di sollievo: lo spauracchio Di Natale inizia in panchina. Chiamato in causa in un paio di circostanze, risponde presente e per il resto piace la sua personalità nelle uscite.

Garics 6,5: Corre come un matto, copre Padoin e non sbaglia praticamente nulla. Con il nuovo tecnico qualcosa dal punto di vista tattico è cambiato ma fisicamente sta’ benissimo e si vede.

Pellegrino 7: Alla seconda da titolare, gioca una partita praticamente perfetta e spesso vince i duelli con Corradi. Sul gol di Lodi resta attardato ma si rifà alla grande tenendo benissimo al centro della difesa.

Peluso 7: A volte appare sgraziato, spesso il suo agonismo potrebbe costargli caro però è tremendamente efficace e considerando che era partito come alternativa a Bellini sta’ rispondendo bene alle chiamate di Conte.

Bellini 6: Fatica un po’ su Lodi, in occasione dell’1-1 resta tagliato fuori, ma la sua consueta generosità è fondamentale. Copre le sortite offensive di Valdes con grande continuità e sbaglia pochissimo.

Padoin 6,5: Nel primo tempo ha una grande occasione per andare in rete, sulla destra sta’ crescendo a vista d’occhio e come sempre i suoi novanta minuti sono ampiamente sufficienti: soldatino prezioso.

Guarente 6: Aspettiamo ancora il centrocampista ammirato in passato. Non si tira mai indietro ma a volte commette errori in appoggio che non sono da lui ed anche sui calci piazzati non è sempre preciso.

De Ascentis 8: Di solito il palcoscenico lo lascia agli altri, lui lavora nell’ombra. Dal divano di casa al rettangolo verde come protagonista il salto è enorme: assist per l’1-0 e sigillo del 3-1 con una sassata incredibile. Una prova da urlo (Caserta dal 78′ sv)

Valdes 7,5: Gli manca solo la continuità. Inizia in sordina, si accende ad intermittenza ma quando decide di ascoltare Conte puntando l’avversario per calciare in porta pesca un jolly da fuori che dimostra tecnica e personalità: uomo chiave per la fase offensiva nerazzurra. (Madonna dal 92′ sv)

Doni 7: Se la condizione lo assiste, rimane uno dei cardini. Raccorda il centrocampo con Tiribocchi, rientra e si propone, cerca sempre la giocata e nonostante qualche protesta di troppo decide di chiudere la partita con un assist splendido. Gli manca il gol, prima o poi ritroverà anche quello.

Tiribocchi 7,5: Terzo gol consecutivo, tutti importanti. Aveva iniziato la stagione all’ombra di Acquafresca, con grinta e cuore si sta’ guadagnando sul campo i galloni del titolare. Lì davanti è lui l’uomo insostituibile dell’Atalanta. (Ceravolo dal 81′ sv)

All. Conte 8: Minuto 70′, esultando per il 2-1 si procura un fastidio muscolare. Minuto 73′, dopo il 3-1 di De Ascentis urla come un matto cercando di tenere alta la tensione. Nonostante le assenze, i suoi ragazzi corrono e manovrano mostrando un calcio a tratti piacevole. In un mese ha ribaltato l’Atalanta come un calzino: sei punti in quattro partite, una carica incredibile ed una classifica finalmente migliore.

Fabio Gennari

Grande prestazione, l’Atalanta vince 3-1 a Udine

Tiribocchi e Doni UDINE -- L'Atalanta che non ti aspetti. I nerazzurri, nonostante la grande emergenza in difesa e ...

La Foppa inizia bene: 3-2 in casa Zoppas

Arrighetti in azione CONEGLIANO VENETO - La Foppapedretti Bergamo inizia la stagione con il piede giusto. Alla Zoppas ...