iscrizionenewslettergif
Università

Prorettori: la parola ai “Magnifici nove”

Di Redazione16 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il nuovo rettore Stefano Paleari circondato dalla sua squadra

Il nuovo rettore Stefano Paleari circondato dalla sua squadra

Un prorettore più otto delegati, arruolati per lo più dalle facoltà che hanno sostenuto la candidatura dell’attuale vertice accademico, ma non solo: Scienze della Formazione e Ingegneria, ma anche Lingue e Letterature straniere. E’ il collegio di governo dell’Università di Bergamo su cui conta il neo Rettore Stefano Paleari, per rafforzare l’istituzione e renderla protagonista del dibattito territoriale sui temi di più stringente attualità. Ecco come si sono presentati i prorettori freschi di nomina alla conferenza stampa dell’altro giorno.

Valeria Ugazio (prorettore vicario, coadiuva Paleari nei rapporti con gli Enti locali e il personale): “Vengo da Milano, sono docente di psicologia clinica alla facoltà di Scienze della Formazione. Sono rappresentante di “Milan approach”, indirizzo psicoterapeutico centrato sull’impatto delle relazioni interpersonali sulle psicopatologie. Un retroterra che mi tornerà utile nel confronto con gli interlocutori dell’ateneo”.

Virgilio Bernardoni (Didattica, docente di Storia della Musica, Scienze della Formazione): “Ho già insegnato in realtà più grandi come Torino e Milano, sono qui da dieci anni e ho cambiato tre facoltà, passando per Lingue e Lettere. Ho rapporti stretti con la Fondazione Donizetti, sono stato nel CdA dal 2005 a ieri”.

Giuliano Bernini (Relazioni internazionali, insegna Linguistica a Scienze della Formazione): “Uno dei miei campi d’applicazione sono le cosiddette lingue seconde, quelle che apprendono gli stranieri all’impatto con la nuova realtà in cui si calano. Mi sono sempre occupato di comunicazione interculturale, ambito che nell’era globalizzata riveste un’importanza crescente”.

Gianpietro Cossali (Ricerca scientifica): “Sono ordinario di Fisica Tecnica alla Facoltà d’Ingegneria, nata nel 1991. L’esperienza maturata in diciotto anni d’insegnamento sarà la base naturale del mio impegno programmatico”.

Walter Fornasa (Responsabilità sociale, ex Disabilità): “Sono docente di Psicologia dello sviluppo a Scienze della Formazione, già vicepreside di facoltà. La mia ricerca si è sempre interessata ai sistemi educativi nella cornice dei rapporti sociali, con accento sull’orientamento e la disabilità”.

Giancarlo Maccarini (Rapporti con il personale tecnico-amministrativo, Ingegneria, docente di Sistemi integrati di produzione): “Sono stato preside di facoltà per sette anni, occupandomi specialmente di lavorazioni nell’ambito dell’industria dei materiali plastici”.

Piera Molinelli (Orientamento universitario, docente di Linguistica nella Facoltà di Lingue e letterature straniere): “Insegno in questo ateneo dal 1998, dopo essere stata direttrice del Centro di Italiano per stranieri. Ho tenuto corsi di comunicazione istituzionale per vari enti, tra cui Questura e Prefettura”.

Remo Morzenti Pellegrini (Rapporti con Enti ed Istituzioni pubbliche, docente di Diritto amministrativo, insegna Istituzioni di diritto pubblico come professore associato, Scienze della Formazione): “Sono consapevole che il mio è il compito più delicato, ma me lo assumo con orgoglio: sono un prodotto di questa università, presso cui ho conseguito la laurea e ho percorso tutto il curriculum accademico fino ad oggi. I temi che più ho sviluppato in questi anni sono la semplificazione amministrativa e la legislazione scolastica”.

Giovanna Vertova (Pari opportunità, ricercatrice  di Economia politica presso la facoltà di Economia, insegna Geografia economica ad Economia e Ingegneria): “Sono la più giovane del gruppo e dell’intero ateneo, ma le responsabilità affidatemi non mi spaventano di certo. Dalla mia ho anche una docenza nel corso di formazione sulle pari opportunità, e sono referente nella Commissione per i servizi ai disabili presso la facoltà di Economia”.

Il rettore Paleari presenta la sua squadra

La squadra di governo dell'Università di Bergamo “Il nostro scopo è arrivare alla definizione di un patto territoriale con la classe dirigente ...

Arriva lo storico Pomian, con un seminario sui musei

Kryztof Pomian I musei, le collezioni e il loro fascino saranno il tema della conferenza di Krzystof ...