iscrizionenewslettergif
Scuola

Precari, graduatorie e nuovi emendamenti

Di Redazione15 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Novità in vista per i precari

Novità in vista per i precari

La commissione lavoro della Camera ha dato il via libera ad alcuni emendamenti da inserire ne DL 134/09 salva-precari della scuola, che “blindano” le graduatorie ad esaurimento, per circa 300.000 supplenti della scuola, e rendono inefficace l’ordinanza del Tar del Lazio che ha disposto che il Miur includa entro 30 giorni, pena il commissariamento, gli aspiranti docenti a “pettine” anziché in coda.

L’emendamento, che prima di approdare in aula parlamentare dovrà comunque passare al vaglio di altre commissioni di competenza, in pratica sancisce la validità del regolamento del Miur, pubblicato lo scorso aprile, e sulla base del quale i precari hanno compilato le graduatorie e deciso quali eventuali province aggiungere (sino a tre) a quella di appartenenza.

La modifica “consente ai docenti che ne fanno esplicita richiesta – riporta l’emendamento -, oltre che la permanenza nella provincia prescelta in occasione dell’aggiornamento delle suddette graduatorie per il biennio 2007-2008 e 2008-2009, di essere inseriti anche nelle graduatorie di altre provincie dopo l’ultima posizione di III fascia nelle graduatorie medesime”.

La commissione lavoro ha dato l’assenso anche all’emendamento, fortemente richiesto dalle associazioni di categoria, i sindacati e su cui gli esponenti dell’opposizione hanno votato a favore, che prevede che gli ammortizzatori sociali previsti dal decreto salva-precari possano essere estesi anche ai supplenti che non abbiano stipulato contratti annuali derivanti dall’utilizzo delle graduatorie ad esaurimento.

Potranno, in sostanza, fare domanda anche coloro che hanno lavorato come docenti attraverso le graduatorie d’istituto. Il requisito minimo diventa in pratica l’aver svolto “supplenze temporanee di almeno 180 giorni”.

Gelmini: alleanza scuola-famiglia contro la violenza

Mariastella Gelmini "Ripristinare l'alleanza tra scuola e famiglie per scongiurare qualsiasi forma di disagio giovanile ed insegnare ...

Tre master per dirigenti, mediatori e insegnanti

La sede universitaria di via dei Caniana Il Cqia (Centro per la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento) dell’Università di Bergamo, diretto da Giuseppe ...