iscrizionenewslettergif
Politica

Nuova Accademia Guardia di Finanza: Misiani chiede chiarimenti al ministro Tremonti

Di Redazione13 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti

Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti

ROMA — Con due interrogazioni, presentate da Antonio Misiani alla Camera dei Deputati e da Giuseppe Benigni al Consiglio regionale lombardo, i rappresentanti del PD bergamasco a Roma e Milano intervengono sulla questione dei finanziamenti per la nuova Accademia della Guardia di Finanza. Secondo Misiani  “della cancellazione dei finanziamenti destinati alla nuova Accademia di Bergamo si è avuta notizia solo attraverso le dichiarazioni a mezzo stampa dell’onorevole del Pdl Gregorio Fontana, mentre non risultano comunicazioni ufficiali ai soggetti firmatari dell’accordo di programma”.

Stando alle notizie riportate finora, il finanziamento sarebbe stato dirottato dal governo su opere ritenute più urgenti e importanti in questo momento, ovvero la ricostruzione dopo il terremoto in Abruzzo.

“Sorprende, in questa vicenda – prosegue il deputato del Partito Democratico – l’assordante silenzio del sindaco di Bergamo Tentorio e del presidente della Provincia Pirovano, che finora non hanno battuto ciglio di fronte al rinvio a data da destinarsi di un investimento da 250 milioni di euro su cui tutte le istituzioni locali si erano a suo tempo impegnate. Per quanto ci riguarda, le rassicurazioni dell’onorevole Fontana ci fanno piacere, ma non possono bastarci: troppe volte il nostro territorio ha pagato la scarsa capacità di lobbying dei propri rappresentanti, e non vorremmo che questo film si ripetesse anche nel caso della nuova Accademia, mandando a monte un progetto molto importante per il nostro territorio”.

Nell’interrogazione presentata alla Camera, e sottoscritta anche dal collega bergamasco Giovanni Sanga, Misiani chiede al governo risposte chiare sullo storno dei finanziamenti e garanzie certe sulla tempistica del loro reintegro.

Belpietro e Di Pietro indagati per vilipendio al Capo dello Stato

Maurizio Belpietro e Antonio Di Pietro ROMA -- La vicenda ha un sapore vagamente bergamasco. Il leader dell'Italia del Valori, il ...

Omofobia: il disegno di legge bocciato alla Camera

La Camera dei deputati ROMA -- La Camera ha bocciato il disegno di legge sull'omofobia. L'assemblea di Montecitorio ha ...