iscrizionenewslettergif
Salute

Al Bolognini controlli senologici gratuiti a ottobre

Di Redazione12 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La prevenzione è la migliore arma contro il tumore al seno

La prevenzione è la migliore arma contro il tumore al seno

Importante iniziativa all’insegna della prevenzione “in rosa”. Per tutto il mese di ottobre visite senologiche gratuite al Bolognini di Seriate. L’azienda ospedaliera  ha infatti messo a disposizione  4 ambulatori per far fronte al crescente numero di richieste giunte da Valle Seriana e Cavallina.

Il coordinamento dell’iniziativa è seguito dal direttore dell’Unità di Senologia dell’ospedale di Seriate, Domenico Gerbasi. La campagna di sensibilizzazione messa in atto quest’anno dalla Lega Italiana per la lotta ai tumori (Lilt) sta dando ottimi risultati. Dai dati finora pervenuti, risulta un incremento di richieste di controlli senologici da parte di donne giovani, sotto i 45 anni.

Anche in questo caso la prevenzione è l’arma più efficace. Durante il mese di ottobre, la Lilt apre le porte di circa 390 ambulatori per dare la possibilità di controlli e visite senologiche gratuite. La campagna “Nastro Rosa”, arrivata al suo sedicesimo anno di vita, continua a sensibilizzare le donne sulla necessità di sottoporsi ad opportuni esami per prevenire il tumore del seno.

Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio Lilt più vicino, in cui effettuare anche esami di diagnosi precoce e controlli, si può chiamare, per informazioni, il numero verde SOS Lilt 800-998877 o consultare il sito www.lilt.it dove saranno pubblicati anche gli eventi organizzati nelle varie città italiane nel mese di ottobre. Trovare l’ambulatorio più vicino è veramente facile basta andare sul sito e cliccare sulla regione che interessa.

In Italia una donna su 10 si ammala di tumore della mammella. Da circa un ventennio, nonostante l’aumento annuale di nuovi casi, si sta registrando nei Paesi industrializzati una sia pur lenta ma continua diminuzione della mortalità. E questo, secondo i dati raccolti dalla Lilt, si deve alla prevenzione. “A fronte di circa 40.000 nuovi casi anno di cancro della mammella, la disponibilità di raffinate tecniche di diagnostica strumentale e di terapie innovative, ha permesso di registrare, per la prima volta, un abbattimento della mortalità al di sotto dei 10mila casi l’anno (9.045), con un contestuale progressivo miglioramento della qualità di vita”.

La pillola modifica i gusti delle donne

La pillola modifica i gusti delle donne La pillola anticoncezionale influenzerebbe i comportamenti delle donne, al punto da determinare anche i loro ...

Una nuova molecola contro la depressione

Nuova terapia contro la depressione E' in arrivo una nuova molecola per curare la depressione in tempi più rapidi, con ...