iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Università

Italia in fondo alle classifiche. Gelmini: riforma subito

Di Redazione9 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro dell'Università Mariastella Gelmini

Il ministro dell'Università Mariastella Gelmini

E’ bastata la classifica del Times, che vale quanto vale, e non include università italiane tra le migliori cento, per provocare la reazione del ministro dell’Istruzione Gelmini che commentando la gradutoria rimbalzata sul Corriere della Sera ha detto: “Questa classifica conferma clamorosamente quello che abbiamo sempre sostenuto, cioè che il sistema universitario italiano va riformato con urgenza”.

“Siamo agli ultimi posti nelle classifiche mondiali – ha proseguito il ministro -, per questo motivo presenteremo a novembre la riforma dell’Università, con l’obiettivo di promuovere la qualità, premiare il merito, abolire gli sprechi e le rendite di posizione”.

“È risibile il tentativo di qualcuno di collegare la bassa qualità dell’Università italiana alla quantità delle risorse erogate”, ha proseguito la Gelmini. “Il problema, come ormai hanno compreso tutti, non è quanto si spende (siamo in linea con la media europea) ma come vengono spese le risorse destinate all’università. Spesso per aprire sedi distaccate non necessarie e corsi di laurea inutili. Tutto questo deve finire. Mi auguro di non dover più vedere in futuro la prima università italiana al 174mo posto».

Alla classifica del Times risponde anche il presidente della Conferenza dei Rettori, Enrico Decleva. “Il sistema universitario italiano è indietro – spiega il Rettore della Statale di Milano – ma il verdetto è stato stilato su criteri fatti apposta per valorizzare la particolare tipologia di università statunitense e anglossassone, mentre altre classifiche ci danno risultati più favorevoli”.

Per Decleva, però, “il peggior uso possibile» in Italia di queste classifiche «sarebbe quello di usarle come alibi per non fare nulla o per non fare quanto sarebbe necessario”.

Studiosi da tutta Europa per le metafore del discorso

Il filosofo e giurista francese Montesquie sarà uno dei pensatori al centro del convegno Arriveranno da tutta Europa per assistere a un seminario di studi letterari di grande interesse. ...

Il rettore Paleari presenta la sua squadra di prorettori

Il nuovo rettore Stefano Paleari Mercoledì 14 ottobre, alle ore 11, nella Sala Consiglio della sede di via Salvecchio, 19 ...