iscrizionenewslettergif
Bassa

Finto “badante” marocchino ricettava auto rubate: arrestato

Di Redazione8 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I Carabinieri in azione

I Carabinieri in azione

TREVIGLIO — A che gli chiedeva quale mestiere facesse, raccontava di essere un badante. in realtà invece era un ricettatore d’auto. Un marocchino di 27 anni residente a Filago è stato arrestato dai Carabinieri insieme a un “socio d’affari” di Rivolta d’Adda di 57 anni.

L’operazione che ha portato all’arresto di entrambi è scattata mercoledì pomeriggio dopo una serie di verifiche e appostamenti. I due avevano affittato un capannone in affitto alle porte di Agnadello, nel Cremonese. Quando i Carabinieri hanno fatto irruzione hanno trovato una quantità immane di componenti per vetture. L’inventario è ancora in corso. Ma dalle prime stime pare che il valore del materiale posto sotto sequestro sia di centinaia di migliaia di euro.

I due ricettavano auto rubate, le smontavano e rivendevano i pezzi di ricambio in Italia e all’estero. Il “badente” marocchino e il suo collega ora sono agli arresti nel carcere di Cremona. Per loro l’accusa è ricettazione.

Urgnano, armati di taglierino rapinano il Credito cooperativo

URGNANO -- Rapina questa mattina nella filiale della Banca di Credito Cooperativo Orobica di Urgnano. ...

Chiedeva il sussidio per l’affitto, ma in banca aveva 100mila euro

TREVIGLIO -- Dichiarava di non possedere alcun reddito, tanto che il Comune gli aveva passato ...