iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, Consigli guarda avanti: pensiamo a Udine e alle prossime giornate

Di Redazione7 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Andrea Consigli consola Radovanovic dopo l'espulsione con il Milan (foto Mariani)

Andrea Consigli consola Radovanovic dopo l'espulsione con il Milan (foto Mariani)

ZINGONIA – Lui ha chiuso la porta, Ronaldinho purtroppo è entrato dalla finestra. Andrea Consigli, dopo un secondo tempo di super lavoro, ha dovuto soccombere a pochi minuti dalla fine per mano, anzi per piede, del talento brasiliano rossonero. Terzo pareggio, classifica che si muove ancora anche se tutti stavano accarezzando ormai la prima vittoria in campionato.

Andrea Consigli, rivendendolo alla tv per qualche istante abbiamo pensato che anche sull’1-1 ci saresti potuto arrivare…
Forse l’inquadratura dietro la porta inganna, la verità è che lui è stato rapidissimo a stoppare di petto e concludere di prima intenzione. Era davvero vicino, non ci ho potuto far nulla ed il rammarico è ancora più grande.

L’arrivo di Conte comunque qualcosa ha cambiato…
Ci sono segnali di ripresa confortanti, siamo sempre sul fondo ma con tre pareggi si guarda avanti con fiducia. Delle tre ultime gare, quella contro il Milan è stata forse quella più facile a livello di motivazioni. Durante la gara siamo passati in vantaggio, poi l’espulsione ci ha costretto a difenderci in massa ma forse il pareggio è giusto. Non dimentichiamo che il Milan nel secondo tempo ha spinto tanto, ha creato qualcosa e quindi il loro gol è una conseguenza.

Certo che fino all’83’ eravate avanti, le tue parate sono state decisive…
Quella su Pato mi è piaciuta davvero, è andata bene. Però avrei volentieri scambiato qualche bella parata con i tre punti in palio. Adesso pensiamo a lavorare, qualcosa con Conte è cambiato in ogni reparto quindi dobbiamo sfruttare queste due settimane per imparare il più possibile.

Dopo la sosta si va ad Udine, campo difficile ma non impossibile.
Loro stanno facendo bene, non c’è dubbio. Noi però dobbiamo cercare punti su ogni campo, non dimentichiamo anche che dopo Udine avremo tre gare di fila in una settimana con due trasferte e contro avversarie con i nostri obiettivi. Parma, Livorno e Cagliari lotteranno per la salvezza, sarà dura anche contro di loro ma abbiamo fiducia e pensiamo solo a lavorare.

Fabio Gennari

Vertical running: Daniela Vassalli campionessa del mondo

Daniela Vassalli in allenamento all'Italcementi di Calusco BARCELLONA, Spagna -- La bergamasca Daniela Vassalli è la nuova campionessa mondiale di vertical running. ...

Trasferta a Udine vietata per i tifosi dell’Atalanta

I tifosi nerazzurri fuori dal San Nicola di Bari BERGAMO – Niente da fare. L’Atalanta dovrà giocare ancora una volta senza tifosi al seguito ...