iscrizionenewslettergif
Politica

Maurizio (Fnsi): c’è un piano della Cgil per inglobare i giornalisti

Di Redazione5 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La manifestazione per la libertà di stamp

La manifestazione per la libertà di stamp

ROMA — Creare un network informativo controllato dal sindacato di sinistra, la Cgil. Sarebbe questo il “piano segreto” che si nasconde dietro la mobilitazione per la libertà di stampa di questi giorni. Lo rivela Pierangelo Maurizio, componente del Consiglio nazionale della Fnsi, il sindacato unitario dei giornalisti.

Murizio è un giornalista che era a Repubblica e ora lavora al Giornale. Sulla manifestazione di sabato scorso è molto scettico. “Va bene tutto. In una democrazia è lecito manifestare. È lecito anche pensare di dare con la piazza una spallata ai governi ma è – come dire – una visione piuttosto infantile della politica. Non va bene però raccontare balle. Quella andata in scena a piazza del Popolo non è la manifestazione dei giornalisti «per la libertà di stampa»: è la difesa della «loro» libertà”.

“La libertà ad esempio di continuare a usare il «nostro» sindacato unico, la Federazione nazionale della stampa italiana, come cinghia di trasmissione non di uno schieramento politico ma di una sua parte, di una parte della sinistra” continua Maurizio. “La manifestazione è stata voluta da quel gruppo dirigente che da 15-20 anni vuole trasformare la Fnsi in un dipartimento della Cgil, il sindacato della triplice irriducibilmente più a sinistra, e ci è quasi riuscita. La regia dell’evento in gran parte della Cgil (che ha messo a disposizione le forze, ovviamente con Acli, Arci eccetera), parole e slogan di Repubblica. La libertà di stampa più o meno minacciata c’entra poco o nulla”.

Poi la conclusione: ”Il progetto è molto più ambizioso. Creare un vero e proprio network informativo sotto l’egida del sindacato più a sinistra, con la supervisione di Fulvio Fammoni, segretario confederale della Cgil con la delega ai problemi dell’informazione e braccio destro di Epifani. Perché Guglielmo Epifani, il leader della Cgil, in virtù del fatto che nella sua carriera sindacale si è occupato molto di poligrafici, ha un vecchio pallino: fare della Fnsi un solo boccone. Per ora si accontenta di portarla a piazza del Popolo”.

Bersani in visita alla Tenaris. Bresciani (Cgil) attacca i parlamentari del centrodestra

Pierluigi Bersani DALMINE -- Ci sarà anche il candidato favorito alla guida del Partito Democratico Pierluigi Bersani ...

Il partito di Beppe Grillo si presenta alle Regionali

Beppe Grillo MILANO -- Finalmente è uscito allo scoperto: il partito "Movimento a 5 stelle" fondato da ...