iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta-Milan sfida salvezza? Per Garics no

Di Redazione2 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il terzino nerazzurro Garics in azione (foto Mariani)

Il terzino nerazzurro Garics in azione (foto Mariani)

ZINGONIA – L’austroungarico sta tornando. Detta così qualcuno potrebbe anche spaventarsi. Però basta pensarla a tinte nerazzurre ed è subito chiaro come questa affermazione non sia nulla di preoccupante. Anzi. Gyorgy Garics, terzino destro che da quest’anno è tutto atalantino, parla a due giorni dalla sfida con il Milan. Concetti semplici, obiettivi comuni, una sola ricetta. Corsa, cuore, grinta e organizzazione: la prima vittoria in campionato passa da qui.

Garics, Atalanta – Milan è una sfida salvezza?
Direi di no, mi sembra troppo definirla tale. Sia per noi che per loro è una gara importante, abbiamo obiettivi diversi ma siamo solo all’inizio delle stagione. Noi cerchiamo la prima vittoria, loro vorranno i tre punti per risollevarsi dopo gli ultimi risultati negativi: gara molto importante.

Un successo permetterebbe di affrontare la sosta, ed il grande lavoro atletico, con uno spirito diverso…
Questo è sicuro. Stiamo spingendo tantissimo in allenamento, il mister ha un’idea di calcio che necessita di ritmi molto alti che il lavoro di queste settimane deve aiutarci a trovare. Ogni allenatore ha i suoi metodi, siamo professionisti e non ci tiriamo indietro.

Sperando di non arrivare spompati alla partita di domenica…
Dobbiamo fidarci del mister e del suo staff, loro sanno benissimo quali sono i nostri impegni e non credo proprio che ci sia questo rischio. Sicuramente è un momento pesante dal punto di vista atletico ma dobbiamo pensare che tutto servirà più avanti quando raccoglieremo i frutti.

Dopo quattro sconfitte, i due pareggi. Cosa è cambiato con Conte?
Credo che il cuore non sia mai mancato. Forse con un pizzico di fortuna in più avremmo preso punti anche nelle prime tre gare: non è successo e sappiamo tutti come è andata. La striscia positiva adesso c’è, contiamo di continuarla con altri punti e la speranza è che siano tre già domenica.

Notiziario. Dopo l’intenso lavoro atletico che ha caratterizzato la giornata di giovedì, Conte ha concesso la mattinata libera nonostante fosse previsto un doppio allenamento per venerdì. I nerazzurri quindi svolgeranno soltanto una seduta nel pomeriggio, importante per valutare le condizioni di Doni e compagni prima della rifinitura. Ferreira Pinto, Barrato e Talamonti saranno sicuramente assenti nella gara contro i rossoneri.

Fabio Gennari

Cho Oyu: Simone Moro torna a casa, sconfitto dai divieti cinesi

Simone Moro al Batura II KATHMANDU, Nepal -- Il sogno di Simone Moro di arrivare sulla vetta del Cho Oyu, ...

Atalanta – Milan, Conte suona la carica: voglio corsa e spirito di sacrificio

Antonio Conte ZINGONIA -- Grinta e determinazione non gli sono mai mancate. Ogni conferenza però permette di ...